Meteo: non c’è PACE sull’ITALIA, vediamo perché. Quanto pioverà ancora?

Meteo: non c’è PACE sull’ITALIA, vediamo perché. Quanto pioverà ancora?
Non accenna a diminuire l’instabilità in sede mediterranea; piogge e nubifragi acquazzoni nuovamente protagonisti su molte aree
Articolo del 17/05/2018

ore 22:34

scritto da

Carlo Testa

Meteorologo

Non c'è pace per l'Italia, nuovo maltempo dal Nord verso regioni centrali tra 21 e 22 MaggioNon c’è pace per l’Italia, altro cattivo tempo dal Nord verso aree del centro fra 21 e 22 MaggioLo abbiamo annunciato ne i mesi scorsi, il forte strat-warming di inizio 2018 avrebbe lasciato un segno indelebile: e così è, il cattivo tempo proseguirà su molte aree anche a principio de la prossima settimana.

Non c’è pace sull’Italia: lo scacchiere europeo è sotto assedio da bene due vortici depressionari, che come due occhi, uno su le Isole Britanniche, l’altro su la Russia, guardano il Vecchio Continente e con fare beffardo non sono intimoriti affatto dall’avanzare dell’Estate, ormai prossima.

Successivamente la parziale breve tregua del fine settimana, che tuttavia non mostrerà sempre il suo volto soleggiato, ed anzi favorirà ancora una volta l’innesco di nubifragi acquazzoni pomeridiani al nord ovest e su le regioni interne del centro, già dalla serata di Domenica nubi e nubifragi acquazzoni sul Piemonte e su la Lombardia preannunceranno un altro più arcano mutamento e guasto del tempo.

Fra Domenica 20 e Lunedì 21 vi facciamo vedere che un centro ciclonico in quota, attivo su la Spagna, porta nuovamente situazioni di tempo spiccatamente instabile maggiormente al Nord-ovest e su le aree tirreniche.
Sarà osservabile per di più un diminuzione delle temperature massime predette, di certi gradi: lunedì al Nord-ovest difficilmente si salirà sovra i 18-19°.

Lunedì
, nubifragi acquazzoni e piogge raggiungono originariamente il Piemonte occidentale, con eventi intensi su Alpi marittime e province del Nord piemontesi.
A seguire, durante delle ore del centro del giorno, il cattivo tempo si fa progressivamente più intensi su tutto il Nord-ovest, con nubifragi acquazzoni diffusi fra Torino, Asti, Cuneo, Alessandria, fino verso il pavese, su la Liguria e monti emiliani.

Il tempo sarà compromesso anche su la Toscana, con eventi burrascosi maggiormente su Firenze, Pistoia, Pisa, poi verso Siena.
Le precipitazioni non risparmieranno la Sardegna, segnatamente le province centro-settentrionali, poi il Lazio e l’Umbria.

Martedì 22 si assisterà ad un peggioramento dei eventi perturbati al Nord-ovest, poi verso il Nord-est durante del giorno, sospinti da forti venti di Libeccio.
Forti rovesci e piogge su grande parte delle aree del Nord, fin a Milano, Genova, Verona, Padova, Vicenza.

Non verrà risparmiata la riviera romagnola entro serata; piogge e nubifragi acquazzoni si porteranno su la Toscana e lungo le aree adriatiche.

Durante delle ore serali, da rilevare la possibilità di piogge e nubifragi acquazzoni su la Campania, fin a Napoli e Caserta, sul Gargano e su la Basilicata.
Tempo certamente più asciutto e soleggiato su le isole maggiori e su la Calabria.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia comparazione DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia comparazione QUADRUPLO clicca qua
Per le previsioni meteo del pianeta clicca qua
Per le previsioni meteo d’Europa clicca qua
Per le previsioni meteo in Italia clicca qua
Per le previsioni meteo de la tua regione clicca qua
Per le previsioni meteo televisive clicca qua
Per le previsioni meteo del moto ondoso clicca qua
Per l’altitudine de la neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

I commenti sono chiusi.