Meteo : oggi la giornata più più caldo, punte sino a 44°C. I nubifragi acquazzoni arrivano anche al centro!

Caldo intenso su tutto il sud, instabile al nord e anche al centro fra dopopranzo e prima serata!

Meteo / L’alta pressione africano continua a ritirarsi verso sud sotto i colpi delle correnti più fresche e instabili di origine atlantica che ne gli ultimi giorni hanno portato tanti nubifragi acquazzoni al nord con i relativi danni. La saccatura fresca giunta dal nord Atlantica, pertanto, quest’oggi si sposterà ulteriormente verso sud e tenderà a coinvolgere le zone del centro de la nostra penisola, mentre il Meridione dovrà fare i conti con il giorno più calda di questa fase anticiclonica.

Pertanto ci aspetta una domenica spesso calda ma instabile e con situazioni del cielo prettamente diverse fra centro-nord e sud. ma vediamo nel dettaglio questo che ci aspetta per oggi, 22 luglio 2018 :

NORD – Mattina chiara da ogni parte, nel dopopranzo possibilità di acquazzoni e nubifragi acquazzoni prevalentemente su i versanti collinari e montagnosi. Localmente nubifragi acquazzoni anche in pianura Del Po fra Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna (grossomodo su pordenonese, triestino, veneziano, trevigiano, forlivese e riminese). Altrove cieli poco annuvolati o chiari. Da questo possiamo intuire che l’instabilità sarà molto meno diffusa riguardo a ieri, quando abbiamo assistito all’apice del cattivo tempo con nubifragi acquazzoni quasi a tappeto su grande parte del nord. Temperature massime sin verso i 30-31 °C. leggermente mosso o quasi calmo l’Adriatico del nord, mosso il mare Della liguria orientale e il Tirreno.

CENTRO – Il fronte freddo de la perturbazione si sposterà verso il centro Italia e sarà giusto qua che abbiamo i eventi più diffusi e intensi. Possibilità di nubifragi acquazzoni e acquazzoni, anche di forte entità fra dopopranzo e prima serata, su Toscana (aree interne), Lazio (aree interne), Umbria, Marche (anche su le coste), Abruzzo (anche su le coste) e Molise. Da questo possiamo intuire che le zone maggiormente interessare saranno quelle adriatiche grazie a i venti provenienti da sud-ovest, che spingeranno le nubi giusto verso l’Adriatico. Pertanto su le coste tirreniche e in Sardegna i cieli si presenteranno spesso chiari o poco annuvolati. In tarda sera l’instabilità aumenterà ulteriormente e i nubifragi acquazzoni potranno svilupparsi anche su le coste e le pianure fra Toscana del mezzogiorno e Lazio.
Possibilità di grandinate e forti colpi di vento su Marche, Toscana e Abruzzo.
Temperature massime sino a 32-33°C, in diminuzione riguardo a ieri. Mosso l’Adriatico del centro e il Tirreno.

SUD – la giornata più caldo. Il fronte atlantica richiamerà i caldi venti di libeccio che soffieranno su grande parte del sud e faranno schizzare verso l’alto la colonnina di mercurio. I cieli si presenteranno chiari al mattino e poco annuvolati (o anche annuvolati) fra dopopranzo e prima serata, ma senza precipitazioni. Il cielo si presenterà attenuato per via de la polvere desertica proveniente dal Sahara.
Le temperature massime raggiungeranno i 38-40°C su Tavoliere, tarantino, aree interne del barese, metapontino, cosentino, catanzarese, crotonese e aree interne dell’agrigentino. Punte sino a 44-45°C (caldo canicolare) su la Sicilia orientale e sud-orientale, fra catanese, ennese, siracusano e ragusano. Altrove temperature fra i 31 e i 37°C.
Mosso il Tirreno e lo Ionio del nord (Puglia). leggermente mosso o quasi calmo l’Adriatico del mezzogiorno e lo Ionio fra reggino e siracusano.

Da domani cambia tutto anche al sud! Leggi qui >>>


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

I commenti sono chiusi.