Meteo > ORA LEGALE tra pochi giorni LANCETTE AVANTI, ma il CAMBIO potrebbe essere ABOLITO. Ecco da QUANDO

Meteo > ORA LEGALE tra pochi giorni LANCETTE AVANTI, ma il CAMBIO potrebbe essere ABOLITO. Ecco da QUANDO

Domenica 31 Marzo 2019 scatta il momento dell'ORA LEGALE. Lancette avanti di un'oraDomenica 31 Marzo 2019 scatta il momento dell’ORA LEGALE. Lancette avanti di un’oraTra pochi giorni, Domenica 31 Marzo 2019, alle ore 2:00 scatterà il momento dell’ORA LEGALE quando dovremo spostare in avanti le lancette degli orologi di un’ora, passando direttamente alle ore 3:00. Quest’anno però potrebbe essere l’ultima volta, a breve potrebbe arrivare un cambiamento STORICO con effetti anche sull’Italia. Cerchiamo di fare chiarezza sulla questione.

Ricordiamo che l’ora legale è la convenzione di spostare avanti di un’ora le lancette degli orologi per sfruttare al meglio le ore di luce nell’arco della giornata durante il periodo primaverile/estivo. Nell’Unione Europea le disposizioni relative all’ora legale sono in vigore dal 1980 con l’obiettivo di unificare i diversi regimi nazionali. Dal 2000 la direttiva 2000/84/CE obbliga gli Stati ad introdurla fra il 25 e il 31 marzo di ogni anno e a rimuoverla fra il 25 e il 31 ottobre, per armonizzarne l’utilizzo in tutta la Ue.
Negli ultimi anni, sempre a livello europeo, si sta discutendo in maniera animata sulla possibilità di eliminare il cambio dell’ora lasciando così la possibilità ad ogni Stato facente parte dell’Unione Europea di scegliere se continuare ad usufruire dell’ora solare o di quella legale. Per il momento l’idea di porre fine al doppio regime orario è rimandata al 2021 se non interverranno altre modifiche o consultazioni. In Italia per momento la questione non è ancora stata affrontata pubblicamente anche se data la posizione e la latitudine del nostro Paese il vantaggio derivante dal cambio dell’ora è rilevante sia dal punto di vista economico che ambientale. Da una ricerca condotta da Terna (operatore per la trasmissione dell’energia elettrica) è emerso che in tutta Italia nel 2016 tra i mesi di Marzo e Novembre, periodo in cui è in vigore l’ora legale, il risparmio è stato di circa 573 milioni di kilowattora. Un numero piuttosto rilevante che si traduce in un risparmio di 90 milioni di euro calcolando il consumo medio di 210 mila famiglie italiane. Meno consumi di elettricità = meno emissioni di CO2 in atmosfera (principale gas ad effetto serra responsabile dei cambiamenti climatici) per la produzione di energia.

La situazione rimane ancora dibattuta e materia di scontro. Per quest’anno comunque tutti pronti con l’orologio alla mano, l’ora legale entrerà in vigore domenica 31 marzo e terminerà domenica 27 ottobre 2019.

if(adv_cm<2){
window._taboola = window._taboola || ;
_taboola.push({mode: 'organic-thumbnails-a', container: 'taboola-below-article-thumbnails', placement: 'Below Article Thumbnails', target_type: 'mix'});
}

if(adv_cm==0){
window._taboola = window._taboola || ;
_taboola.push({mode: ‘thumbnails-a’, container: ‘taboola-below-article-thumbnails-2nd’, placement: ‘Below Article Thumbnails 2nd’, target_type: ‘mix’});
}

if(adv_cm>0){(adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({});} else document.getElementById(‘gad-nat’).style.display=’none’

Domenica 31 Marzo 2019 scatta il momento dell'ORA LEGALE. Lancette avanti di un'oraDomenica 31 Marzo 2019 scatta il momento dell’ORA LEGALE. Lancette avanti di un’oraTra pochi giorni, Domenica 31 Marzo 2019, alle ore 2:00 scatterà il momento dell’ORA LEGALE quando dovremo spostare in avanti le lancette degli orologi di un’ora, passando direttamente alle ore 3:00. Quest’anno però potrebbe essere l’ultima volta, a breve potrebbe arrivare un cambiamento STORICO con effetti anche sull’Italia. Cerchiamo di fare chiarezza sulla questione.

Ricordiamo che l’ora legale è la convenzione di spostare avanti di un’ora le lancette degli orologi per sfruttare al meglio le ore di luce nell’arco della giornata durante il periodo primaverile/estivo. Nell’Unione Europea le disposizioni relative all’ora legale sono in vigore dal 1980 con l’obiettivo di unificare i diversi regimi nazionali. Dal 2000 la direttiva 2000/84/CE obbliga gli Stati ad introdurla fra il 25 e il 31 marzo di ogni anno e a rimuoverla fra il 25 e il 31 ottobre, per armonizzarne l’utilizzo in tutta la Ue.
Negli ultimi anni, sempre a livello europeo, si sta discutendo in maniera animata sulla possibilità di eliminare il cambio dell’ora lasciando così la possibilità ad ogni Stato facente parte dell’Unione Europea di scegliere se continuare ad usufruire dell’ora solare o di quella legale. Per il momento l’idea di porre fine al doppio regime orario è rimandata al 2021 se non interverranno altre modifiche o consultazioni. In Italia per momento la questione non è ancora stata affrontata pubblicamente anche se data la posizione e la latitudine del nostro Paese il vantaggio derivante dal cambio dell’ora è rilevante sia dal punto di vista economico che ambientale. Da una ricerca condotta da Terna (operatore per la trasmissione dell’energia elettrica) è emerso che in tutta Italia nel 2016 tra i mesi di Marzo e Novembre, periodo in cui è in vigore l’ora legale, il risparmio è stato di circa 573 milioni di kilowattora. Un numero piuttosto rilevante che si traduce in un risparmio di 90 milioni di euro calcolando il consumo medio di 210 mila famiglie italiane. Meno consumi di elettricità = meno emissioni di CO2 in atmosfera (principale gas ad effetto serra responsabile dei cambiamenti climatici) per la produzione di energia.

La situazione rimane ancora dibattuta e materia di scontro. Per quest’anno comunque tutti pronti con l’orologio alla mano, l’ora legale entrerà in vigore domenica 31 marzo e terminerà domenica 27 ottobre 2019.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI in Italia confronto DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO nazionali confronto QUADRUPLO passa qui
Per le previsioni del tempo del mondo clicca qui
Per le previsioni d’Europa clicca qua
Per le previsioni in Italia seleziona qui
Per le previsioni meteo della tua regione clicca qui
Per le previsioni meteo TV clicca qua
Per le previsioni del moto ondoso clicca qua
Per l’altezza della neve seleziona qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Se il meteorologo sotto esame è responsabile di il favorito diffusione di informazioni meteorologiche ( bollettini, articoli, tv set trasmissioni) crea a tipo di “sommario”, riassumendo il linguaggio migliore, anche usando simboli e mappe.

Il data è quindi usato in il modello come un punto di partenza per a previsione

Il clima, dall’altra mani , è il set di condizioni meteorologiche che sono quadro il periodo di un anno, dipendente sui sondaggi eseguiti per un periodo di almeno 30 anni .

Le particolari zone cicloniche indicano con la lettera ‘B’ (in alcune lingue inglesi con la lettera ‘L’ -low-).

Temperature in calo, massimo tra 13 e 18.

Fra tre giorni Domenica 3 Marzo

Centra On Tirreno Marina: Chiaro sulle sponde, Nuvole sparse con grandi radure sul fondi e dorsale laziale, Spread nuvole con ampie radiazioni sulle pianure toscane, coperte con moderata acqua piovana sulla toscana. Sull’Adriatico: Dispersed nuvole con ampie radure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*