Meteo: PROSSIMA SETTIMANA con recente peggioramento e NEVE a bassa quota. Vediamo laddove

Meteo: PROSSIMA SETTIMANA con recente peggioramento e NEVE a bassa quota. Vediamo laddove
Articolo del 17/11/2018

ore 10:30

scritto da

Carlo Testa

Meteorologo

Da Lunedì 19 un Vortice Ciclonico porterà un'ondata di maltempo di stampo invernale su tutta ItaliaDa Lunedì 19 un Vortice depressionario Ciclonico porterà un’ondata di brutto tempo di stampo invernale su tutta ItaliaIn queste ore aria gelida in arrivo da le Zone Artici de la Russia sta iniziando ad affluire sull’Italia facendo calare le temperature di parecchi gradi riguardo a gli ultimi giorni. In pochissimo tempo passeremo dunque dall’Autunno all’Inverno. L’apice di questa prima ondata di freddo di stampo invernale si toccherà a cominciare dall’inizio di settimana prossima, scopriamo allora cosa aspettarci e se la NEVE tornerà ad imbiancare le nostre città.

Da gli ultimi aggiornamenti dei modelli meteo (ECMWF) è ormai confermato che le situazioni meteo stanno rapidamente cambiando verso un periodo certamente più freddo ed instabile. Giù durante del nel primo pomeriggio di oggi, Sabato 17 Novembre, ci aspettiamo le prime precipitazioni di neve su le Alpi Occidentali fra Piemonte e Lombardia a cominciare da gli 800 m di quota. Domani viceversa giornata di attraversamento con il ritorno del sole su buona parte dei versanti quandanche farà piuttosto freddo per causa dei freddi venti che soffieranno da Nord Est e che faranno aumentare la sensazione del freddo. Da lunedì 19 poi entriamo nella fase clou ci aspettiamo appunto un deciso peggioramento delle situazioni meteo complice l’avvicinamento di un Vortice depressionario Ciclonico in arrivo dal Mediterraneo occidentale che andrà ad interagire con i venti gelidi in ingresso dai quadranti orientali. Una dinamica atmosferica molto interessante di stampo invernale nella quale aria fredda Artico-Continentale alimenterà per diversi giorni i flussi umidi ed instabili in arrivo dall’Atlantico. Le precipitazioni, anche a carattere perturbato, colpiranno dapprima Sardegna, Sicilia e Calabria laddove soffieranno anche forti venti di burrasca con la possibilità di mareggiate lungo i litorali più esposte. In breve tempo il brutto tempo si estenderà anche al resto dell’Italia, in specifico ascoltare particolarmente fra Lazio e Campania laddove non è da escludere la possibilità di nubifragi e allagamenti viste le precipitazioni particolarmente importanti ed insistenti fra la nottata di Lunedì e Martedì mattinata.

NEVE – Date le temperature piuttosto basse, per causa dell’irruzione di aria gelida, si creeranno le situazioni ideali per nevicate sin su le Pianure del Nord in specifico sul Piemonte e le province occidentali de la Lombardia particolarmente fra la serata di Lunedì e tutta il giorno di Martedì. Qualche fiocco misto a la pioggia potrebbe arrivare anche a Milano, quandanche qua le temperature saranno più al limite. Su le residui Zone del Nord attesi fiocchi di neve a cominciare dai 300 m su Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Localmente, laddove i piogge saranno più forti la neve potrebbe fare la sua comparsa anche molto più abbasso. Su gli Appennini del centro viceversa la quota delle nevicate sarà vicino a gli 800 m, più a Sud solamente a cominciare dai 1800 m per causa del richiamo temperato dei venti dai quadranti del sud.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO dell’italia paragone DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO dell’italia paragone QUADRUPLO clicca qua
Per le previsioni meteo globali clicca qua
Per le previsioni meteo d’Europa clicca qua
Per le previsioni meteo dell’italia clicca qua
Per le previsioni meteo de la tua regione clicca qua
Per le previsioni meteo in TV clicca qua
Per le previsioni meteo del moto ondoso clicca qua
Per l’quota de la neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*