Meteo Protezione Civile per domani: intenso brutto tempo al centro-Sud, particolarmente regioni tirreniche

Proseguirà anche nella giornata di domani la fase di brutto tempo su buona parte d’Italia, con un’rafforzamento dei eventi su le zone del centro, laddove potranno risultare anche molto abbondanti e creare criticità sul territorio. In specifico forti piogge e forti rovesci sono previsti tra Toscana e Lazio.

Il bollettino meteo de la Protezione Civile per domani, Venerdì 2 Novembre 2018

Precipitazioni: 
– da sparse a estese, anche a carattere di rovescio o temporale, su Toscana del mezzogiorno, Lazio, Umbria del mezzogiorno, versanti occidentali di Abruzzo e Molise, Campania del nord e Sicilia occidentale, con quantitativi cumulati da contenuti ad elevati, fin a puntualmente elevati su i versanti del mezzogiorno de la Toscana e occidentali del Lazio; 
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto di Toscana e Umbria, Marche occidentali e del mezzogiorno, Abruzzo del nord, versanti appenninici del Molise, Campania del centro e versanti del centro de la Sicilia del mezzogiorno, con quantitativi cumulati contenuti;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del Paese, con quantitativi cumulati normalmente tenui.
Visibilità: nessun evento eloquente.
Temperature: locale sensibile diminuzione dei valori massimi su la Sardegna.
Venti: tendenti rapidamente a forti da nord su la Liguria di ponente; forti del mezzogiorno, con locali rinforzi fin a burrasca, su la Sicilia occidentale e lungo i versanti tirrenici del Centro-Sud.
Mari: localmente molto manovrati il Tirreno, lo Stretto di Sicilia e l’Adriatico centro-settentrionale; tendente a molto mosso Mare Della liguria occidentale, fin ad allarmato quest’ultimo a largo, in sera. 


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*