METEO sino 12 Agosto: continua il CALDO TROPICALE, altri TEMPORALI



METEO DAL 6 AL 12 AGOSTO 2018, ANALISI E PREVISIONE
Spifferi d’aria fresca dai Balcani hanno letteralmente “bucato” l’alta pressione favorendo l’insorgenza di forti rovesci localmente brutali, maggiormente nelle zone del Sud ed in corrispondenza delle due Isole Maggiori laddove si rinnoverà il rischio d’isolati nubifragi. Troppi i contrasti termici fra il caldo umido ne i bassi strati e queste infiltrazioni d’aria fresca in quota.

Questa condizione avrà strascichi nella prima parte de la settimana, per l’insistenza di un piccolo ciclone ciclonico in quota quasi fisso fra i litorali algero-tunisine e le due Isole Maggiori. Nel frattempo l’alta pressione non sarà padrone incontrastato nemmeno sul resto de la Peninsula, nel senso che dovrà soffrire dei disturbi anche sul Nord Italia

Sostanzialmente, pur in un contesto meteo pienamente soleggiato, nuovi forti rovesci non mancheranno su i monti, su le Isole, ma successivamente anche al Nord sino in Valle Del Po. Per quanto riguarda le temperature, successivamente una tenue temporanea flessione potrebbero risalire lievemente, pur senza toccare i picchi dei giorni passati.

Considerando gli alti tassi di umidità, la percezione del caldo risulterà irritante poichè abbiamo esaltate quelle situazioni d’afa davvero opprimente che creano così così disagio fisico. Peraltro, si soffrirà anche intanto che le notti, così ne i grandi centri urbani quanto lungo le regioni costiere, a parte sollievo su le regioni interessate da gli improvvisi acquazzoni.

METEO IN SETTIMANA, L’EVOLUZIONE
Nella seconda parte de la settimana l’orientamento dell’linea d’passione dell’alta pressione potrebbe mutare dirigendosi più verso il Mediterraneo del centro. Simile correzione contemplerebbe situazioni meteo più costanti al Centro-Sud, mentre al Nord vi sarebbe un successivo probabile cedimento de la pressione che porterebbe al transito d’impulsi perturbati sino a le pianure.

In questo frangente un’onda ciclonica affonderà dal Nord Atlantico verso Francia e Peninsula Iberica. Lecito attendersi uno trasporto dei picchi di calore dalla Spagna verso l’Italia Centro-Del sud. Intendiamoci in ogni modo, non abbiamo quelle così estreme che si sono registrate fra la Spagna e il Portogallo, quandanche il caldo non mancherà di certo.

La movimentazione instabile atlantica potrebbe poi portarsi in parte sull’Italia a cominciare dal weekend dell’11-12 agosto, toccando in parte il Centro Nord. Significherebbe riavere forti rovesci su regioni interne e monti, ma anche un vivace declino delle temperature con probabili ripercussioni verso l’ormai imminente Ferragosto.

METEO PRIMI GIORNI DI SETTIMANA, INSTABILITA’ ANCORA VIVACE
Resteranno turbolenze meteo su le regioni montane, specialmente al Sud e su le Isole Maggiori ove si rinnoverà la possibilità di abituali forti rovesci nelle ore più calde del giorno e al nel primo pomeriggio, da segnalare i probabili sconfinamenti ancora verso le regioni costiere e eventi occasionalmente intensi in Sardegna.

Il caldo proseguirà moderatamente intenso e ancora permarrà un po’ dappertutto l’afa seppure con temperature massime che difficilmente supereranno 35°C, tranne che in Toscana e localmente la Pianura Del Po. Fra martedì e mercoledì forti rovesci più allegri coinvolgeranno anche l’Arco Delle alpi, per arrivare anche la Valle Del Po senza escludere locali nubifragi.

A META’ SETTIMANA ANTICICLONE IN CONSOLIDAMENTO
L’Alta Pressione troverà maniera di distendersi nuovamente verso l’Italia, con specifico riferimento al Centro-Sud, ricacciando al mittente i disturbi instabili protagonisti anteriormente. Vi facciamo vedere così che il caldo “tropicale” riprenderà leggermente quota, facendosi sentire praticamente lungo tutto lo Stivale e nelle due Isole Maggiori.

Teniamo conto che le temperature massime potranno facilmente ripresentarsi nelle vicinanze a 36-37°C di massima in talune città d’Italia, mentre nottetempo si farà fatica a scendere sotto quota 25°C ne i centri urbani e lungo i litorali. Al Nord l’alta pressione risulterà meno forte, con l’approssimarsi d’aria sempre più instabile che porterà a forti rovesci anche di forte impeto.

TENDENZE ULTERIORI
Dal weekend assisteremo ad un più evidente cedimento dell’Alta Pressione al Nord Italia, raggiunto da massa d’aria di provenienza atlantica. Abbiamo abituali forti rovesci, in parziale allargamento un po’ più a sud con coinvolgimento dei versanti interni del Centro Italia. Ovviamente tutto questo faciliterà un declino delle temperature, verso valori pressoché in linea con la norma. Caldo più intenso al Sud.

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK lesto a le PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, ovvero vai su CERCA la tua zone nel campo form su a la pagina:

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24 ore su 24, a cura dello Staff

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*