METEO sino 15 Agosto: TEMPORALI e caldo TROPICALE, ma calano temperature



METEO DALL’8 AL 14 AGOSTO 2018, ANALISI E PREVISIONE
Sull’Italia il meteo si mantiene un po’ turbolento, poichè tende ad approssimarsi una movimentazione d’aria più fresca ed instabile per via dell’alta pressione in lento indebolimento. A risentirne prima di tutto il Nord Italia, ove tra giovedì e venerdì transiterà la coda di una perturbazione. Ci sono dunque tutti gli ingredienti per un meteo ancora perturbato, con elevato rischio di eventi anche crudeli.

In sostanza, non mancheranno locali nubifragi, poichè restano esplosivi i contrasti termici fra il caldo umido persistente ne i bassi strati e queste infiltrazioni d’aria fresca in quota. Il Nord Italia, in specifico, vedrà crescere l’attività perturbata con coinvolgimento diretto de la Valle Del Po, mentre al Centro-Sud abbiamo i consueti nubifragi acquazzoni su i monti.

L’orientamento dell’tavola d’vocazione dell’alta pressione tenderebbe a variare, abbassandosi di latitudine. Simile modifica contemplerebbe situazioni meteo instabili più costanti al Centro-Sud, mentre il Nord resterebbe più esplorato, così che si creerebbero tutte le situazioni per un altro probabile cedimento de la pressione che porterebbe un peggioramento meteo più organizzato.

Per quanto riguarda le temperature, un po’ di refrigerio si avrà al Nord, mentre si attende una temporanea tenue risalita al Centro-Sud, pur senza toccare i picchi d’inizio agosto. Visti gli alti tassi di umidità, la percezione del caldo risulterà importuna. Si manterranno quelle situazioni d’afa davvero opprimente che creano così così disagio fisico.

METEO CAMBIERA’ PRIMA DI FERRAGOSTO
Sbalzi di temperatura chiari sono attesi in Europa, laddove il super caldo sarà scalzato da aria bene più fresca atlantica. In Italia resteremo a i margini di queste super anomalie, con il caldo non mancherà di certo al Centro-Sud, mentre un diminuzione delle temperature si avrà al Nord. Novità importanti sono attesi subito successivamente il weekend dell’11/12 agosto, con l’alta pressione in altro cedimento.

Correnti dell’atlantico affonderanno sull’Italia in maniera più deciso all’inizio de la settimana, coinvolgendo il Centro Nord. Questo significa che giungeranno nubifragi acquazzoni più organizzati, ma anche un vivace diminuzione delle temperature con probabili ripercussioni verso l’ormai imminente Ferragosto che potrà essere caratterizzato da qualche acquazzone, pur in un contesto soleggiato su molte zone.

METEO PEGGIORA FRA GIOVEDI’ E VENERDI’ AL NORD ITALIA
I primi cenni di cedimento anticiclonico si avvertiranno al Nord Italia, immischiato dal transito de la coda di un primo stimolo fronte d’origine atlantica, che favorirà nubifragi acquazzoni più forti e diffusi su Alpi, Pre-alpi e fin in espansione a macchia di leopardo a la Valle Del Po. Il peggioramento meteo inizierà giovedì prima serata a iniziare dai versanti occidentali.

Poche novità sul resto de la Peninsula, tuttavia con la persistenza di attività perturbata ad evoluzione diurna su le zone interne e montagnose. I nubifragi acquazzoni si presenteranno al dopopranzo, ma avranno breve persistenza e risulteranno più chiusi riguardo a quanto accaduto ne i giorni antecedenti. Acquazzoni molto più isolati anche sull’entroterra montano delle due Isole Maggiori.

LIEVE CALO TERMICO AL NORD ITALIA, CALDO ALTROVE
Colonnina di mercurio in leggera flessione sul Nord Italia, anche per effetto delle maggiori precipitazioni. Le temperature saranno ancora elevate e principalmente persisterà un po’ da ogni parte l’afa per gli elevati tassi d’umidità, che contribuiranno a rendere il caldo importuno pur con picchi che difficilmente supereranno i 35/36 gradi nelle ore del centro del giorno.

METEO WEEKEND ANCORA PREVALENTE SOLE, POI PEGGIORA
Il fronte si allontanerà su i Balcani, lasciando tuttavia strascichi d’instabilità principalmente al Nord, laddove l’alta pressione risulterà meno forte. Acquazzoni si avranno su Alpi, Pre-alpi, localmente ancora qualche tratto di pianura, ma a carattere più isolato. L’alta pressione reggerà ancora sul resto d’Italia con specifico riferimento al Sud.

Infiltrazioni d’aria fresca porteranno maggiori nubifragi acquazzoni lungo le zone interne e montagnose appenniniche. Le temperature massime potranno localmente toccare i 36/38 gradi su certune zone interne lontano dal mare. In avvio di settimana il cedimento dell’alta pressione potrebbe farsi più incisivo, e questo dovrebbe fare da apripista ad una perturbazione più organizzata.

TENDENZE ULTERIORI
Fase meteo turbolenta fin al Ferragosto, con variabilità e abituali nubifragi acquazzoni al Centro-Nord alternati a pause asciutte. Correnti più fresche di maestrale porteranno ad un diminuzione delle temperature, verso valori pressoché in linea con la norma. Si profila dunque un’interruzione de la canicola. Resisterà probabilmente un po’ caldo al Sud Italia, particolarmente su i versanti ionici.

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK lesto a le PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, o vai su CERCA la tua zone nel campo form su a la pagina:

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24 ore su 24, a cura dello Staff

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*