METEO sino 22 Aprile: CALDO noto al NORD. Tanti TEMPORALI su i monti

Servizio meteo
SEI UN LEVABOLLI? Vuoi sapere laddove è grandinato? ITALIA, EUROPA, MONDO
www.infograndine.com


immagine 1 articolo 50561

METEO DAL 16 AL 22 APRILE 2018, ANALISI E PREVISIONE
Le situazioni meteo sull’Italia si sono fatte instabili per colpa di un insidioso ciclone ciclonico giunto dal Nord Africa che ha posto fine ad un breve periodo di bel tempo. Simile ciclone tenderà lentamente ad attenuarsi, persistendo ne i primi giorni de la settimana come “goccia d’aria fredda in quota”.

Per goccia fredda in quota si intende un piccolo ciclone di bassa pressione (in quota) isolato, non associato a perturbazioni organizzate.
Conseguentemente, abbiamo dunque uno circostanza meteo incerto, instabile, con abituali brevi forti rovesci e tempo generalmente temperato. Le temperature, subiranno una leggero flessione per le precipitazioni, che tuttavia dovrebbero essere di breve persistenza.

Ci attendiamo la prosecuzione di un tempo capriccioso, ma peculiare de la primavera, con temperature che torneranno via ad aumentare principalmente al Nord Italia.

Un febbrile crescita delle temperature al Nord Italia porterà un tempo quasi simil estivo d’improvviso, sebbene questo caldo non sarà da considerarsi “record” per metà aprile, forse un pò atipico, forse non eccezionale, ma che per assumerà impeto come quello che succederà oltralpe, laddove in Europa del centro sono attesi anche 30°C ed oltre.

Il caldo si farà sentire anche su le Alpi, con fusione di molta de la tantissima neve fresca caduta di recente fin a altezze medie. Questo rappresenta un’insidia da non sottovalutare, per probabile ingrossamento dei corsi d’acqua per colpa del lesto scioglimento del ammanto di neve. Peraltro, un riscaldamento così accentuato manterrà molto alto il pericolo valanghe.

Durante de la settimana l’alta pressione si andrà ulteriormente rinforzando sull’Europa Centro-Del nord, mentre il Mediterraneo resterà sede di una lacuna barica e dunque con meteo ancora variabile fin come minimo a metà settimana. Abbiamo dunque un meteo favorevole a la formazione di nubi burrascose, quelle che portano acquazzoni angusti ma intensi.

I forti rovesci risulteranno in settimana più probabili nelle ore più calde e più abituali su le regioni interne a e ridosso dei monti. E il tempo da primavera inoltrata darà successivo energia a la genesi di questi forti rovesci, chiamati anche di calore. I forti rovesci pomeridiani potranno essere facilmente accompagnati da grandinate, episodi caratteristici del periodo primaverile.

Rimane ancora incerta l’evoluzione meteo per la seconda parte de la prossima settimana, quandanche il meteo appare possa stabilizzarsi (dunque migliorare) come minimo al Centro-Nord per l’espansione dell’alta pressione europeo che avrà i massimi a nord delle Alpi (laddove farà davvero caldo).

Ciononostante, altre insidie instabili permarranno principalmente all’estremo Sud e su le Isole Maggiori, con acquazzoni e forti rovesci sovente in agguato.

METEO DI OGGI 16 APRILE, GIORNATA TEMPORALESCA SU MOLTE ZONE D’ITALIA
Avvio settimana veramente instabile, per il persistente di una esigua movimentazione ciclonica. Originariamente le aperture non mancheranno ed abbiamo nubi organizzate con precipitazioni su regioni del medio-basso settore tirrenico e su i versanti delle alpi e prealpini centro-est, anche sotto forma di rovescio o temporale.

Nelle ore più calde assisteremo a la formazione di nubi grandiosi, i classici cumulonembi particolarmente a ridosso de la catena appenninica con acquazzoni su le regioni interne ed in sconfinamento a tratti su i versanti adriatici. Nubifragi acquazzoni si avranno anche su la Valle Del Po centro-orientale. Piogge anche sull’est de la Sicilia, mentre più sole si avrà in Sardegna.

TEMPERATURE IN LIEVE TEMPORANEO CALO
Successivamente l’afflusso caldo africano del weekend, intriso anche di polveri sahariane, il peggioramento meteo porterà ad una leggero flessione termica, particolarmente al Centro-Sud. Nonostante che i previsti forti rovesci, le temperature si manterranno generalmente sovra la norma anche in settimana. Successivamente la colonnina di mercurio tornerà a salire in settimana, particolarmente sul Nord Italia.

METEO CON TEMPORALI FREQUENTI FIN VERSO META’ SETTIMANA
Gli effetti del ciclone d’instabilità si trascineranno fino verso mercoledì e giovedì. Abbiamo giornate dal meteo molto mutevole, con sole alternato ad acquazzoni. Ci sarà la possibilità di forti forti rovesci a carattere locale, particolarmente a ridosso dei monti, anche accompagnati da grandine, sempre più concentrati fra Centro-Sud e aree interne di Sardegna e Sicilia.

ULTERIORI TENDENZE METEO
Novità noto per la seconda parte de la settimana, quando l’instabilità dovrebbe in parte ridimensionarsi, per l’atteso rinforzo del ampio alta pressione europeo che estenderà i suoi massimi verso il Nord Italia. Abbiamo dunque maggiore sole e tempo da primavera inoltrata sul Nord, altri acquazzoni pomeridiani potrebbero insistere su i cime dell’estremo Sud e delle due Isole Maggiori.

LINK lesto a le PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, o vai su CERCA la tua zone nel campo form su a la pagina:

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO dell’italia paragone DOPPIO seleziona qui

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO dell’italia paragone QUADRUPLO seleziona qui

Per le previsioni del tempo del globo seleziona qui

Per le previsioni del tempo in Europa seleziona qui

Per le previsioni del tempo dell’italia seleziona qui

Per le previsioni del tempo de la tua regione seleziona qui

Per le previsioni del tempo in TV seleziona qui

Per le previsioni del tempo del moto ondoso seleziona qui

Per l’altitudine de la neve seleziona qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*