METEO sino 26 Novembre. MALTEMPO, neve a altezze basse al Nord. Poi più temperato



METEO DAL 20 AL 26 NOVEMBRE 2018, ANALISI E PREVISIONE
Lo situazioni meteo si complica sull’Italia, per l’innesco di un vortice depressionario ciclonico a ridosso de la Sardegna e che comporta un generale peggioramento. La condizione permane invernale al Nord. Un più incisivo stimolo d’aria fredda dalla Russia sta scivolando verso il comparto centro-occidentale europeo, toccando anche il Nord Italia con altro declino delle temperature.

La bassa pressione mediterranea si va approfondendo, per colpa dei contrasti dell’aria fredda con masse d’aria più umide e temperate. Il sistema frontale andrà a generare un imminente vivace peggioramento, con piogge e nubifragi acquazzoni più diffusi al Centro-Sud. Il Nord sarà più a i margini del cattivo tempo, con precipitazioni che saranno di neve anche a bassa quota.

La comparsa de la neve sino in pianura potrà essere occasionale, più possibile su Piemonte ed Emilia Occidentale. Al Centro-Sud le temperature subiranno viceversa un progressivo aumento, per effetto del richiamo di masse d’aria più umide dai quadranti del mezzogiorno, in un contesto maggiormente perturbato.

METEO INSTABILE IN SETTIMANA, BEN MENO FREDDO
Il nocciolo d’aria fredda si sposterà sull’Europa Occidentale, determinando l’afflusso di correnti più temperate dai quadranti sud/occidentali. Da mercoledì l’aria più temperato dovrebbe un po’ far risalire la quota neve anche al Nord Italia, con freddo che si smorzerà. Ci sarà campo peraltro per un progresso momentaneo nella parte del centro de la settimana.

Verso il weekend è atteso viceversa un recente guasto meteo, a cominciare dal Nord e poi anche al Centro-Sud per una nuova perturbazione sospinta dal flusso di correnti di libeccio. Piovaschi e nubifragi acquazzoni interesseranno grande parte d’Italia, in un contesto tuttavia bene più temperato. La neve risalirà di quota anche su le Alpi.

METEO MARTEDI’ 20 NOVEMBRE, NEVE AL NORD A BASSA QUOTA
Nelle prime ore de la giornata ci sarà tenue neve sino a ridosso de la pianure, più possibile su Basso Piemonte, entroterra della liguria padano e pedemontana appenninica emiliana, oltre a le valli prealpine, ma in calo. Piovaschi e nubifragi acquazzoni colpiranno l’Italia Centro-Del sud e le due Isole Maggiori con eventi a tratti anche intensi, in un contesto dominato da correnti del mezzogiorno.

METEO META’ SETTIMANA IN PARZIALE MIGLIORAMENTO
Tregua del cattivo tempo fino da mercoledì, quandanche altre piogge a carattere di rovescio saranno probabili su Sardegna occidentale, Ovest Alpi, Liguria di Ponente, Cuneese e nella seconda parte del giorno anche su i settori tirrenici. Soleggiato in maggior numero su le residui aree, ma al primo mattino dense nebbie saranno presenti in Valle Del Po.

SI ATTENUA IL FREDDO, MOLTO MITE AL CENTRO-SUD ITALIA
La fase invernale al Nord tenderà gradualmente a mitigarsi durante di metà settimana, per i flussi d’aria più temperato che scalzeranno, per lo meno in parte, il strato d’aria fredda. Tempo bene più temperato fino da subito al Centro-Sud malgrado il cattivo tempo, per via dei venti da sud con punte di temperatura ancora oltre la norma, anche oltre i 20 gradi al Meridione.

ULTERIORI TENDENZE
Variabilità nella parte del centro de la settimana su la Peninsula, perché seguiterà ad affluire aria più temperato ed umida. Il nucleo freddo russo si sarà spostato sull’Europa Occidentale. Sul finire de la settimana potrebbe aversi una nuova fase perturbata, ma con temperature relativamente temperato e neve che cadrà a altezze medio-alte anche sull’Arco Delle alpi.

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK svelto a le PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, ovvero vai su CERCA la tua zone nel campo form su a la pagina:

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24 ore su 24, a cura dello Staff

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*