METEO sino 27 Novembre. Aumento delle temperature, poi raffica di NUOVE PERTURBAZIONI



METEO DAL 21 AL 27 NOVEMBRE 2018, ANALISI E PREVISIONEy
Una bassa pressione condiziona il meteo sull’Italia, con anche situazioni di cattivo tempo associato a eventi burrascosi brutali, come questi che hanno investito certe zone del Sud Italia. La condizione permane invernale al Nord, a seguire de gli effetti dell’aria fredda anteriormente giunta dall’Europa Orientale.

Il nucleo d’aria fredda continentale tende ma ad allontanarsi sempre più verso ovest, continuando ad alimentare la bassa pressione mediterranea che avrà maniera di richiamare correnti sud-occidentali verso l’Italia. Le temperature risaliranno ulteriormente anche al Nord, ove verrà scalzato il freddo attualmente presente ne i bassi strati.

Ci sarà campo per un progresso del tutto momentaneo nella parte del centro de la settimana. Il Mediterraneo rimarrà eppure sede di accessi contrasti per la confluenza di masse d’aria diverse. Non tarderanno dunque a presentarsi altre perturbazioni, con il mantenimento di un trend piovigginoso, ma non più invernale.

METEO BEN PIU’ MITE, NUOVE PIOGGE FORTI VERSO WEEKEND
Venerdì entrerà in azione una nuova perturbazione sospinta dal flusso di correnti sud-occidentali, che riporterà precipitazioni estese e localmente importanti a cominciare dal Nord e dalla Toscana. La neve risalirà di quota su le Alpi e cadrà solo in montagna, non essendovi più l’effetto di flussi d’aria fredda.

Le precipitazioni, successivamente il Nord, si estenderanno anche al Centro-Sud durante del fine settimana. Precipitazioni e forti rovesci interesseranno grande parte d’Italia, in un contesto tuttavia bene più piacevole. Ci sarà la possibilità di nuovi eventi brutali, ormai l’assoluta caratteristica di quest’autunno che volge al termine.

METEO MERCOLEDI’ 21, NUOVE PIOGGE IN ROTTA DA OVEST
Una perturbazione, più tenue de la antecedente, avanzerà su le aree di ponente. Precipitazioni saranno probabili su Nord-Ovest, particolarmente fra Basso Piemonte, Liguria e Alpi Occidentali con la neve attesa non al inferiore de gli 800 m. Precipitazioni e locali forti rovesci si spingeranno dalla Sardegna verso le aree tirreniche entro prima serata.

METEO GIOVEDI’ CON PIU’ SOLE, PRIMA DI NUOVA PERTURBAZIONE
Tempo nettamente più asciutto, quandanche l’afflusso d’aria umida determinerà variabilità, con nubi più compatte fra Sardegna e coste del basso settore tirrenico con probabili locali acquazzoni. Soleggiato in maggior numero su le rimanenti regioni, ma al primo mattino dense nebbie saranno presenti in Valle Del Po. Venerdì giungerà una perturbazione più forte, con piogge dal Nord-Ovest.

CLIMA PIU’ MITE, STOP INVERNO
I flussi d’aria più piacevole scalzeranno, per lo meno in parte, il strato d’aria fredda che si era insediato al Nord. Tempo nettamente piacevole per il resto de la settimana, per via dei venti da sud con valori di temperatura ancora oltre la norma al Centro-Sud, laddove si raggiungeranno localmente punte anche maggiori a i 20 gradi.

ULTERIORI TENDENZE
Sul finire de la settimana potrebbe aversi una nuova fase perturbata, ma con temperature relativamente piacevole e neve che cadrà a altezze medio-alte anche sull’Arco Delle alpi. Arriveranno precipitazioni estese prima al Nord e poi sul resto de la Peninsula, con anche associati forti rovesci di forte impeto.

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK pronto a le PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, ovvero vai su CERCA la tua zone nel campo form su a la pagina:

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24 ore su 24, a cura dello Staff

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*