METEO sino al 25 Agosto: TEMPORALI, grandine, nubifragi e CALDO



METEO DAL 19 AL 25 AGOSTO 2018, ANALISI E PREVISIONE
Italia divisa in due tronconi, con circostanze meteo diversi a seconda che si guardi a nord o a sud. Se è vero che nelle zone del Nord persiste una zona di Alta Pressione che determinerà centrale stabilità e situazioni di caldo opprimente, è altrettanto vero che al Sud sta per subentrare una massa d’aria fresca in quota che darà luogo a forti rovesci localmente crudeli.

Massa d’aria fresca che sta già per impattare la Sardegna e che poi si dirigerà in direzione sudest, isolando un piccolo vortice depressionario di Bassa Pressione giusto sul Mezzogiorno. E’ evidente che i contrasti scaturenti fra il fresco e le calde acque dei nostri mari daranno luogo a nubi perturbate davvero enormi, tant’è che i eventi come detto non si limiteranno esclusivamente a le regioni interne ma sovente riusciranno a coinvolgere le regioni costiere e attigue.

Le carte di previsione confermano la possibilità di eventi perturbati particolarmente cattivi, accompagnati da grandinate e colpi di vento. Ma chiaramente stabilire accuratamente certosina in che regioni non è probabile, quando si ha a che fare con l’instabilità sappiamo molto bene come la condizione vada tenuta sott’occhio ora successivamente ora.

EVOLUZIONE METEO DELLA DOMENICA
Sarà il weekend successivamente Ferragosto, il penultimo d’agosto fra l’altro, definito giustamente da bollino nero per via del traffico, dunque l’attenzione verso le previsioni meteo sarà a i massimi livelli. Osservando molto attentamente le carte di previsione non possiamo far altro che confermare il meteo altalenante.

Al Cento Sud la condizione dovrebbe proporre forti rovesci localmente intensi e diffusi. Ci aspettiamo de gli sconfinamenti costieri su la Sardegna occidentale e del mezzogiorno, su la Sicilia orientale e sul comparto tirrenico (dalla Toscana a la Calabria). Ci sarà anche un contenimento delle temperature incisivo, che servirà a limitare la ripresa del caldo tant’è che le temperature non dovrebbero discostarsi troppo dai valori medi del periodo.

Al Nord le situazioni meteo dovrebbero presentarsi migliori, con forti rovesci relegati principalmente su le Alpi e caldo opprimente in Valle Del Po (laddove ci aspettiamo picchi di 34-35°C). Attenzione tuttavia a la possibilità di forti forti rovesci appenninici, fra Liguria, Emilia e Toscana, perché potrebbero risultare particolarmente intensi e sconfinare in direzione delle coste.

ULTERIORI TENDENZE
La prossima settimana proporrà sì un parziale progresso, ma attenzione. Al Sud potrebbe insistere una leggera movimentazione d’aria instabile che sosterrebbe altro instabilità diurna a tratti decisa. Fra lunedì e martedì, ad esempio, ci aspettiamo nuovi forti rovesci pomeridiani su regioni interne campane, lucane, di Sicilia e Sardegna. Non escludiamo qualche sconfinamento su le coste. Poi ovviamente ci sarà campo per dei forti rovesci anche su le Alpi, qua tardo pomeridiani. Mercoledì, viceversa, i forti rovesci pomeridiani potrebbero riaffacciarsi con convinzione pure sull’Appennino del centro.

Farà caldo, più caldo, con afa destinata a crescere ulteriormente (seppure non eccezionale). Ma potrebbe trattarsi di una breve parentesi, tant’è che durante del prossimo weekend una nuova perturbazione, sempre di origine atlantica, potrebbe affacciarsi sul Mediterraneo dando luogo a un peggioramento prima al Nord poi nel resto d’Italia.

Ipotesi che se confermata ci esporrebbe ad altro instabilità, con forti rovesci localmente crudeli e a un decremento delle temperature significante.

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK spedito a le PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, ovvero vai su CERCA la tua zone nel campo form su a la pagina:

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24 ore su 24, a cura dello Staff

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

I commenti sono chiusi.