METEO sino al 28 Agosto: dal picco di CALDO AFOSO al TRACOLLO TERMICO



METEO DAL 22 AL 28 AGOSTO 2018, ANALISI E PREVISIONE
Resistono le turbolenze meteo su parte dell’Italia per effetto dei rimasugli di un ciclone d’aria fresca su i mari del mezzogiorno. Inevitabilmente, abbiamo a che fare con nubifragi acquazzoni localmente crudeli fra il Sud e le Isole, laddove l’atmosfera è più instabile con l’aria fresca che contrasta con il forte riscaldamento diurno del sole.

Il predominio dell’Alta Pressione riesce a garantire dominante bel tempo al Nord, limitando notevolmente i nubifragi acquazzoni di calore. I nubifragi acquazzoni stanno colpendo non solo le regioni di terraferma, ma anche i mari nelle ore notturne, per quanto concerne parte del Sud Italia, per causa anche dei forti contrasti termici tra l’aria fresca in quota e le acque molto calde.

Gli ulteriori eventi burrascosi risulteranno distribuiti in maniera irregolare e a macchia di leopardo. Le precipitazioni, pur localmente importanti, saranno di breve persistenza ed a tratti. Questo significa che abbiamo momento di meteo soleggiato, ma con il rischio d’improvvisi acquazzoni accompagnati da locali grandinate e colpi di vento.

Malgrado tutta questa instabilità, il caldo continua a caratterizzare il meteo sull’Italia, confermandosi più forte al Settentrione in pianura e lungo le aree tirreniche con picchi che localmente si avvicinano a i 35 gradi. Si tratta peraltro di caldo spesso opprimente e dunque percepito più grave, per causa dell’elevata umidità.

PRIMA FRENATA DELL’ESTATE, EVOLUZIONE METEO WEEKEND
Si conferma un efficace cedimento dell’alta pressione da nord per effetto dell’affondo di una forte onda ciclonica dal Nord Europa. In sostanza potrebbe aversi il transito de la prima vera perturbazione di fine estate, con associati forti nubifragi acquazzoni seguiti da masse d’aria indubbiamente fresche che apporteranno un potente crollo delle temperature, particolarmente al Nord e settori adriatici.

METEO META’ SETTIMANA, INSTABILITA’ TENACE
Parte del centro de la settimana ancora animata al Sud, quando i nubifragi acquazzoni colpiranno maggiormente regioni interne a ridosso dei monti e particolarmente le due Isole Maggiori. Acquazzoni torneranno a manifestarsi anche regioni delle alpi e dell’Appennino Centro-Del nord. L’alta pressione non riuscirà ad essere così forte da garantire bel tempo incontrastato.

CALDO ED AFA ANCORA PER QUALCHE GIORNO
Le temperature più alte, con punte di 34/35 gradi, sono attese al Nord e aree tirreniche. Caldo più contenuto altrove, particolarmente al Sud, ma attenzione che l’afa sarà presente da ogni parte per causa di elevati tassi d’umidità. Questo mix di caldo opprimente destinato ad interrompersi nell’ultima parte di settimana, quando ci sarà un peggioramento proveniente dal Nord Europa seguito da aria fresca.

SVOLTA METEO WEEKEND, FRA TEMPORALI E CALO TERMICO
La prima vera perturbazione organizzata, di origine nord-atlantica, potrebbe affacciarsi sul Mediterraneo nel weekend dando luogo a un peggioramento prima al Nord poi nel resto d’Italia, ma con effetti principalmente lungo le aree adriatiche. Il declino delle temperature sarà considerevole, particolarmente in montagna su le Alpi, con aria d’autunno e qualche fioccata fino sotto i 2000 m di quota.

ULTERIORI TENDENZE
Potrebbe trattarsi di una svolta eclatante, poichè la perturbazione veicolerebbe aria molto fresca con diminuzione termica davvero rilevante, che porrebbe uno stop all’estate. Interruzione in ogni modo con ogni eventualità temporanea, così che la fine d’agosto potrebbe rivedere meteo anticiclonico con situazioni di dominante bel tempo.

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK spedito a le PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, ovvero vai su CERCA la tua zone nel campo form su a la pagina:

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24 ore su 24, a cura dello Staff

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

I commenti sono chiusi.