METEO SORPRESA: precipitazioni da sfondamento sul Nord occidentale ieri serata


immagine 1 articolo 54539

Il meteo di questi giorni è caratterizzato da alta pressione e stabilità, sebbene non per tutti (si veda QUI Cupola anticiclonica eppure piove o nevica.): ieri serata, contrariamente a le previsioni dei primarie modelli, ci sono piogge e precipitazioni di moderata impeto su le ai piedi dei monti del Nord occidentale: perchè?

Capita che, se il promontorio anticiclonico sia un po’ defilato verso ovest (come questo caso) e al tempo medesimo un fronte impatta contro le Alpi, l’effetto stau su le Alpi svizzere riesca a penetrare come minimo un po’ su le alte pianure, ed è quello che è successo.



immagine 2 articolo 54539

Il radar del CML con focus sul Nord occidentale mostra chiaramente questo evento: nubifragi acquazzoni su la Valle d’Aosta e cantone svizzero e precipitazioni anche forti fra varesotto e Canton Ticino.

Il problema non è così questo evento curioso (che fa parte del nostro tempo), quanto avercelo avuto a dicembre: è un evento peculiare di fronti primaverili.

Ieri serata a Milano pioveva con circa 6-7°C, valori piuttosto alti per essere dicembre (caratteristici notturni di inizio marzo), che hanno trovato umidità al suolo capace di aumentare il rain rate delle precipitazioni: davvero impressionante vedere precipitazioni di simile impeto sul varesotto a dicembre…

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO dell’italia comparazione DOPPIO clicca qua

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO dell’italia comparazione QUADRUPLO clicca qua

Per le previsioni meteo globali clicca qua

Per le previsioni meteo d’Europa clicca qua

Per le previsioni meteo dell’italia clicca qua

Per le previsioni meteo de la tua regione clicca qua

Per le previsioni meteo in TV clicca qua

Per le previsioni meteo del moto ondoso clicca qua

Per l’quota de la neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*