METEO: successivamente la fiammata di Scipione, ESTATE 2018 ZOPPICANTE

METEO: successivamente la fiammata di Scipione, ESTATE 2018 ZOPPICANTE
Gli ultimi aggiornamenti confermerebbero una stagione claudicante, fra brevi breve fiammate africane e più insidiosi periodi instabili
Articolo del 15/05/2018

ore 20:27

scritto da

Marco Castelli

Meteorologo

METEO: 2003 e 2017 con CALDO RECORD, ma ecco come sarà l'ESTATE 2018METEO: 2003 e 2017 con CALDO RECORD, ma vi facciamo vedere come sarà l’ESTATE 2018Successivamente i mesi di Aprile e Maggio irrequieti, decisi e perturbati, con una sola fiammata africana di Scipione a fine mese, vivremo un Giugno che sarà probabilmente su la falsa riga dei mesi che l’hanno preceduto e infine una stagione ESTIVA, di fatto ormai a le porte, che potrebbe non portare nulla di eclatante dal opinione meteorologico. Vi abbiamo già annunciato una facile tendenza zoppicante per i mesi clou dell’estate e i più importanti modelli giorno successivamente giorno tendono a confermare le ipotesi in campo.

Gli ultimissimi aggiornamenti in nostro possesso esprimevano la possibilità che possa trattarsi di una stagione tuttavia calda, ma non estrema. L’estate del 2017, una delle più arroventati di una volta, potrebbe appunto rimanere solamente un ricordo. E neppure la terrificante ondata di calore del 2003, quando le temperature rimasero sovra la media del periodo a lungo, con valori vicini a i 40°C in molte città, non dovrebbe ripetersi nella prossima stagione 2018. Come minimo stando a le proiezioni. Esse vedono certamente un’anormale termica positiva, ma soltanto di circa 2/3°C riguardo a la media di riferimento, ed vi facciamo vedere che dunque potremmo essere di moda presenza di un’estate senza particolari eccessi, che lascerebbe così insuperati i recenti primati.

Secondo le previsioni nondimeno la stagione calda faticherà addirittura a cominciare sul nostro Paese, per causa de la mancanza di un campo anticiclonico costante e di lunga durata e in conseguenza di questo, numerose infiltrazioni fresche di origine atlantica si insinuerebbero più facilmente sull’Italia, causando una frequente instabilità in specifico, su le nostre zone del Nord e su le regioni interne di quelle del centro, risparmiando viceversa, per lo meno in parte, il Sud. Ci si attende, dunque, dei mesi estivi certamente meno secchi riguardo, per esempio, a questi dello scorso anno. A quanto pare, se queste tendenze dovessero essere confermate, non si tratterà di un’estate da record.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia comparazione DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia comparazione QUADRUPLO passa qui
Per le previsioni meteo del pianeta passa qui
Per le previsioni meteo d’Europa passa qui
Per le previsioni meteo dell’italia passa qui
Per le previsioni meteo de la tua regione passa qui
Per le previsioni meteo in TV passa qui
Per le previsioni meteo del moto ondoso passa qui
Per l’altitudine de la neve passa qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*