Meteo : svelta perturbazione in transito, si avvicina l’alta pressione!

Una domenica certamente variabile su la nostra penisola per effetto di due distinte perturbazioni piuttosto tenui che stanno apportando un po’ di nubi e qualche pioggia su diverse nostre zone. Nel frattempo la pressione tende gradualmente ad aumentare e con essa anche la “stabilità” atmosferica che si concretizzerà ampiamente durante de la nuova settimana.

Per quanto riguarda il giorno di oggi dovremo fare i conti con improvvisi annuvolamenti e anche tenui precipitazioni : in specifico su Emilia Romagna, Toscana, Marche, Veneto e localmente in Liguria abbiamo piogge debolissime e rapide durante de la giornata. Molte nubi anche sul nord ovest ma senza particolari eventi. (vedi il satellite in tempo reale).
Al sud viceversa troveremo residui eventi legati a la perturbazione giunta ieri : abbiamo piogge isolate e generalmente tenui su Salento del mezzogiorno, Calabria e Sicilia ionica, messinese tirrenico e a tratti nel palermitano. Solo localmente le piogge potranno risultare di forte entità (essenzialmente lungo i litorali ionici).

Da domani l’alta pressione si impadronirà del Mediterraneo laddove persisterà per quasi tutta la settimana, come minimo sino a venerdì 7, regalando giorni costanti e molto miti su molte zone dell’italia, eccezion fatta per il nord ed il lato tirrenico laddove abbiamo spesso nubi basse, foschie e nebbie che renderanno il tempo piuttosto uggioso. In specifico sarà giusto domani il giorno maggiormente caratterizzata dalla presenza di queste nubi basse e foschie al nord e su Liguria, Toscana, Lazio e Campania per colpa dell’ingresso di aria molto temperato e carica di umidità. 

Una vera e propria svolta potrebbe concretizzarsi successivamente l’Immacolata, ve ne abbiamo parlato QUI!


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*