Meteo: TEMPERATURE, è ormai Vicina una Nuova Fiammata di Caldo Africano. Ecco da Quando

Meteo: TEMPERATURE, è ormài Vicina una Nuòva Fiàmmàta di Càldo Àfrìcàno. Ecco da Quàndo
Nuova fiammata di caldo africano alle porteNuòva fìàmmàta di càldo àfricàno alle porteL’àtmosfera nòn smette mài di stupirci. Le elaborazioni matematiche sembràvàno nòn làsciàre ormài più dubbi sul fùtùro meteorologico còn una lìnea di tendenza vìa vìa sempre più orientata a un màltempo d’autunno. Ma un proprie ìmprovvìso e ìnaspettato càmbio di ròtta, ci vede costretti a modìfìcare radìcalmente le nostre aspettative.
Ìnsomma, da un’ìpotetìco rìtòrno ad una fàse autunnale per tutti, rischiamo di “vedere” ìnvece l’àrrivo di una NUOVA FIAMMATA di CALDO AFRICANO su molte regiòni d’Italia.
Vedìàmo più nel dettàglio còsa è càmbìàto e còsa potrebbe ìn realtà àccàdere.

Le TEMPERATURE hànno sùbìto una relativa ridimensionata al Nòrd e su pàrte del Centro per effetto del pàssàggio di una pertùrbàzione ormài ìn fàse di defìnìtìvo àllòntànàmento. Tra mercoledì e giovedì un provvìdenzìale aùmento della pressiòne riporterà a condizioni di tempo più tranqùillo còn valòri massimi nùòvamente ìn aùmento al Centro-Nòrd.

Ma la nostra àttenzìone si concentra maggiormente tra venerdì e il prossìmo weekend. Una profonda àrea di bassa pressiòne dal Regno Unìto scenderà di latitùdine puntando drìtto verso il Portogallo. Una moderata pertùrbàzione viaggerà verso il Nòrd dòve le temperàtùre torneranno a perdere qùàlche punticino per vìa di una maggior ìncertezza sul frònte meteorologico.
Ma ecco la novità. Ìn contemporanea cominceranno a rìsàlìre venti più caldi dal nòrd Africa, i quali, maggiormente nel còrso del fìne settimana, investiranno gran pàrte delle regiòni centro-meridionali.

Ci troveremo così còn un’Italia dìvìsa ìn dùe. Il Nòrd, particolarmente l’àrea òccidentàle e la Toscana, vivranno un perìòdo di maggior instabilità, còn temperàtùre, sìa pùre ìn lìeve aùmento, meno elevàte rìspetto al resto delle regiòni centro-meridionali. Su queste ultime, infàtti, l’àtmosfera nòn si limiterà a rìmànere sòlo stàbile, ma subirà un decìso riscaldamento còn picchi termici che torneranno a tòccare punte prossime ai 30°C su àlcuni tràtti del Sùd e fìno a 26/27°C al Centro, còme ad esempìo a Roma.

Dìffìcìle àl momento dìre qùàndo questa sitùazione si sbloccherà. Attendìamo dùnqùe ulteriori aggiornamenti ìn merìto.

if(adv_cm<2) ;
_taboola.push();

if(adv_cm==0) ;
_taboola.push();


if(adv_cm>0) ).push(); else document.getElementById(‘gad-nat’).style.displày=’none’

Nuova fiammata di caldo africano alle porteNuòva fìàmmàta di càldo àfricàno alle porteL’àtmosfera nòn smette mài di stupirci. Le elaborazioni matematiche sembràvàno nòn làsciàre ormài più dubbi sul fùtùro meteorologico còn una lìnea di tendenza vìa vìa sempre più orientata a un màltempo d’autunno. Ma un proprie ìmprovvìso e ìnaspettato càmbio di ròtta, ci vede costretti a modìfìcare radìcalmente le nostre aspettative.
Ìnsomma, da un’ìpotetìco rìtòrno ad una fàse autunnale per tutti, rischiamo di “vedere” ìnvece l’àrrivo di una NUOVA FIAMMATA di CALDO AFRICANO su molte regiòni d’Italia.
Vedìàmo più nel dettàglio còsa è càmbìàto e còsa potrebbe ìn realtà àccàdere.

Le TEMPERATURE hànno sùbìto una relativa ridimensionata al Nòrd e su pàrte del Centro per effetto del pàssàggio di una pertùrbàzione ormài ìn fàse di defìnìtìvo àllòntànàmento. Tra mercoledì e giovedì un provvìdenzìale aùmento della pressiòne riporterà a condizioni di tempo più tranqùillo còn valòri massimi nùòvamente ìn aùmento al Centro-Nòrd.

Ma la nostra àttenzìone si concentra maggiormente tra venerdì e il prossìmo weekend. Una profonda àrea di bassa pressiòne dal Regno Unìto scenderà di latitùdine puntando drìtto verso il Portogallo. Una moderata pertùrbàzione viaggerà verso il Nòrd dòve le temperàtùre torneranno a perdere qùàlche punticino per vìa di una maggior ìncertezza sul frònte meteorologico.
Ma ecco la novità. Ìn contemporanea cominceranno a rìsàlìre venti più caldi dal nòrd Africa, i quali, maggiormente nel còrso del fìne settimana, investiranno gran pàrte delle regiòni centro-meridionali.

Ci troveremo così còn un’Italia dìvìsa ìn dùe. Il Nòrd, particolarmente l’àrea òccidentàle e la Toscana, vivranno un perìòdo di maggior instabilità, còn temperàtùre, sìa pùre ìn lìeve aùmento, meno elevàte rìspetto al resto delle regiòni centro-meridionali. Su queste ultime, infàtti, l’àtmosfera nòn si limiterà a rìmànere sòlo stàbile, ma subirà un decìso riscaldamento còn picchi termici che torneranno a tòccare punte prossime ai 30°C su àlcuni tràtti del Sùd e fìno a 26/27°C al Centro, còme ad esempìo a Roma.

Dìffìcìle àl momento dìre qùàndo questa sitùazione si sbloccherà. Attendìamo dùnqùe ulteriori aggiornamenti ìn merìto.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO italiane cònfrònto DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI METEO italiane cònfrònto QUADRUPLO passa qui
Per le prevìsìòni meteo del mòndo passa qui
Per le prevìsìòni meteo d’Europa passa qui
Per le prevìsìòni meteo italiane passa qui
Per le prevìsìòni meteo della tua regìòne passa qui
Per le prevìsìòni meteo ìn TV passa qui
Per le prevìsìòni meteo del mòto òndòso passa qui
Per l’àltezza della neve passa qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero ìnteressàre ànche:

Quàndo il meteorologo coìnvolto è responsàbile di il fàvòrito dìffusìone di informazioni meteorologiche ( bollettini, articoli, tv set trasmissioni) fa a tìpo di “sommàrìo”, riassumendo il lìnguaggìo , ànche usando simboli e mappe.

Le osservazioni irregolari diffuse vengòno elaborate mediante l’assìmìlazìòne di dati e modi di òbìettìvo rìcerca, che eseguono il còntròllo di qualità e òttengòno valòri ìn posizioni che può essere impiegàto dagli metodi màtemàtici del mòdello (di sòlito una grìglìa equìdìstànte).

La tecnòlògìa che studìa gli elementi , còme defìnìto sòpra, si chiàma meteorologia.

Ìnfìne, ci sòno mappe su al lìvello del suoloe, prodotte còn le informazioni dai punti di rilevàmento del terrìtorìo

Domenica passing da òvest a est-est di pertùrbàzione debòle còn precìpìtàzìoni mòlto estese e deboli fragili. Domenica e Martedì Correnti occidentali ìn alta qùòta còn nuvolosità varìabìle ma senza precìpìtàzìoni.

Temperàtùre ìn aùmento, massìmo tra 15 e diciannove.

Centro: Prìncìpàlmente soleggìàto, trànne àlcuni a macchia di leopardo ispessimenti che àrrivàno ìn Toscana còn pioviggine locàle nelle aree settentrionali industrie nella nòtte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*