METEO verso il 27 aprile, CALDO poi brutto e forti TEMPORALI



POSSIBILE EVOLUZIONE METEO SINO AL 27 APRILE
Il titolo odierno riassume, senza ombra di dubbio, il trend meteo climatico che ci attende da qui a fine mese. Un trend che, rispetto alla prima metà di aprile, dovrebbe segnare un cambiamento importante. Avremo quasi certamente la variabilità tipicamente primaverile, difatti potrebbero alternarsi rimonte anticicloniche a corposi peggioramenti.

Durante le rimonte anticicloniche ci aspettiamo fiammata d’aria mite, molto mite proveniente dal nord Africa. A quel punto si tornerebbe a parlare di temperature superiori alle medie stagionali, di temperature più consone al mese di maggio invece che al mese di aprile.

Attenzione però, perché le perturbazioni atlantiche saranno tutt’altro che dome e potrebbero approfittare di alcune situazioni per sbarcare nuovamente sul Mediterraneo. Quali situazioni? Dopo andremo a descriverle.

METEO A BREVE TERMINE
Prima di proiettarci oltre Pasqua e Pasquetta sarà bene focalizzare l’obbiettivo sui prossimi giorni perché nel cuore della settimana Santa avremo il cambiamento. Cambiamento che porterà un promontorio anticiclonico ad affermarsi sul nostro Paese, promontorio che porterà con sé aria mite perché sulla Penisola iberica andrà ad approfondirsi un’ampia depressione e ciò innescherà il rischiamo subtropicale.

Depressione che non dovrebbe avere particolari effetti almeno sino alla prossima settimana, ragion per cui ci aspettiamo condizioni di tempo tutto sommato discreto anche nelle giornate pasquali.

INSTABILITA’ PRIMAVERILE, VERSO FINE MESE
Procedendo verso fine mese proprio la depressione iberica potrebbe svolgere un ruolo importantissimo perché traslando verso est andrebbe a indebolire il promontorio anticiclonico.

Non solo, si andrebbe a rivedere anche una grossa area ciclonica atlantica a ridosso dell’Europa occidentale e il connubio tra quest’area e la depressione iberica potrebbe aprire un corridoio preferenziale per le perturbazioni. A quel punto la valvola di sfogo sarebbe rappresentata dal Mediterraneo centro occidentale, quindi anche dalle nostre regioni che in tal modo avrebbero a che fare con un peggioramento piuttosto vivace.

Tenete conto che entrerebbe aria fresca sull’aria assai mite preesistente. Si innescherebbero in tal modo dei contrasti termici responsabili di temporali particolarmente violenti.

IN CONCLUSIONE
Variabilità di aprile che non delude, se preferite dinamicità di aprile che continuerà a tenerci compagnia anche nelle prossime settimane.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, oppure vai su CERCA la tua località nel campo form in alto alla pagina:

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24 ore su 24, a cura dello Staff

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Se il meteorologo in questione è responsabile di il più popolare diffusione di dati meteorologiche ( bollettini, articoli, tv trasmissioni) fa a tipo di “sommario”, semplificando la lingua più adatto, anche usando simbologie e cartine.

Ecco perché forniamo anche una versione “simbolica” di l’esito dei modelli, quello è a tipo di traduzione il cui scopo è produrre più comprensibile ciò che i modelli forniscono.

La tecnologia che studia i vari fattori che condizionano le relazioni tra le varie fattori, la loro influenza sull’ambiente fisico e biologico e le variazioni che subiscono in relazione alle situazioni geografiche.

Uno di questi fronti perturbati inizia dall’isola per raggiungere le coste atlantiche del Portogallo, dove esiste una vasta area anticiclonica di grandi dimensioni.

Generalmente temperature molto superiori a rispetto alla norma nel il weekend, leggermente minori a Sabato .

Domani Martedì 21 Maggio

Evoluzione per Sabato 11 Nord – occidente : Coperto con notevoli pioggie in Costa ligure , coperto con debole pioggia sulle pianure lombarde e del Piemonte, neve lieve sulle Alpi occidentali e sulle Alpi centrali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*