Modelli METEO del 10 ottobre 2018: alta pressione durevole sull’Europa, vi facciamo vedere le conseguenze in Italia

  • Vasto anticiclone nella seconda decade di ottobre sull'Europa

    Ampio alta pressione nella seconda decade di ottobre sull’Europa

    Modelli METEO del 10 ottobre 2018: alta pressione durevole sull’Europa, vi facciamo vedere le conseguenze in Italia – La movimentazione depressionaria attualmente presente su la Peninsula Iberica verrà riassorbita durante dei prossimi giorni dal flusso atlantico. Le correnti sud-occidentali raggiungeranno anche l’Italia portando un peggioramento meteo principalmente su Sardegna e aree di Nord-Ovest laddove ci attendiamo anche locali nubifragi. La scena meteo per questa seconda decade di ottobre, stando a le ultime uscite dei modelli, sembrerebbe dominata da un ampio e robusto campo di alta pressione sull’Europa centro-orientale con valori di pressione al suolo sin a 1035 hPa. Il flusso atlantico in arrivo da ovest sarà così indotto a deviare verso nord coinvolgendo appena la parte più occidentale de la Peninsula Scandinava. Avvallati minimi depressionari si muoveranno sull’Atlantico fra Groenlandia, Islanda e Isole Britanniche con valori al suolo anche di 965 hPa. Quale tendenza meteo dunque per l’Italia sul lungo periodo […]

  • Fonte

    Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

    Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

    www.la-meteo.it
    la-meteo.it

    Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia comparazione DOPPIO passa qui
    Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia comparazione QUADRUPLO passa qui
    Per le previsioni del tempo del pianeta passa qui
    Per le previsioni del tempo in Europa passa qui
    Per le previsioni del tempo dell’italia passa qui
    Per le previsioni del tempo de la tua regione passa qui
    Per le previsioni del tempo televisive passa qui
    Per le previsioni del tempo del moto ondoso passa qui
    Per l’altitudine de la neve passa qui

    www.la-meteo.it
    la-meteo.it

    Ti potrebbero interessare anche:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *