MODELLO EUROPEO: instabilità al nord in attesa de la prossima settimana

Apparentemente “celata” dai valori di caldo che stiamo sperimentando in questi giorni, la movimentazione atmosferica in questo mese di luglio vira nuovamente verso circostanze attivi e frequentemente instabili maggiormente al nord. L’alta pressione delle Azzorre non riesce ad espandersi in maniera convinta verso il Mediterraneo del centro ma preferisce di grande lunga le latitudini del Nord, costruendo un ponte anticiclonico dalla Peninsula Iberica a la Scandinavia. Questa ampia area di alta pressione impedisce a le circolazioni foltissime di penetrare all’interno del nostro continente, ma consente la creazione di un canale depressionario percorso da correnti fresche ed instabili del Nord. 

In questi giorni tali correnti vanno a costituire un minimo di bassa pressione centrato appena a nord delle Alpi, in una ubicazione simile da influenzare il tempo delle aree del Nord con nuovi forti rovesci pronti a manifestarsi da domani dopopranzo, martedì 10 luglio. 

L’instabilità terrà ancora compagnia a le aree del nord e parte di quelle del centro anche mercoledì, con probabili forti rovesci di matrice marittima sul mare Della liguria, l’alto Tirreno e l’alto Adriatico.Teniamo a sottolineare come questi eventi andrebbero tuttavia ad inserirsi in un contesto estivo e pertanto un buon numero di ore al giorno trascorrerebbero in situazioni soleggiate e di caldo contenuto. 

Volgendo lo sguardo al prossimo fine settimana, la movimentazione atmosferica europea subirebbe un altro cambio di prospettiva; il ponte anticiclonico andrebbe incontro ad un processo piuttosto svelto di erosione ad opera delle correnti instabili dell’atlantico, un evento piuttosto organizzato di instabilità potrebbe penetrare sul Mediterraneo del centro fra domenica e lunedì, associato a forti rovesci di forte impeto previsti maggiormente in certe aree del nord. Ne sarebbero coinvolte anche le aree del centro, seppure in maniera più marginale. 

Degna di menzione rimane l’impennata delle temperature noto maggiormente per il centro e per il sud fra giovedì e domenica, con valori di caldo intenso. Questa risalita d’aria calda africana costituirebbe il richiamo prefrontale de la perturbazione in ingresso sul Mediterraneo ne i giorni seguenti (evoluzione da confermare). 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO in Italia comparazione DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI METEO in Italia comparazione QUADRUPLO passa qui
Per le previsioni del tempo globali passa qui
Per le previsioni del tempo d’Europa passa qui
Per le previsioni del tempo in Italia passa qui
Per le previsioni del tempo de la tua regione passa qui
Per le previsioni del tempo in TV passa qui
Per le previsioni del tempo del moto ondoso passa qui
Per l’quota de la neve passa qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*