MODELLO EUROPEO. nuovo rinforzo dell’alta pressione sull’Europa, la primavera ritorna prepotente

 

Una attiva perturbazione ha attraversato negli ultimi due giorni lo stivale italiano, introducendo al suo seguito aria un po’ più fredda di origine atlantica e portando delle nuove precipitazioni dapprima su una parte delle regioni settentrionali, infine sulle due isole maggiori, laddove ritroviamo ancora adesso degli addensamenti nuvolosi compatti. Nella mattinata di domani, giovedì 21 marzo, la colonnina di mercurio sulle regioni interne del nord, è prevista scendere sino a pochi gradi sopra lo zero, probabilmente sarà la mattinata più fredda di questo mese di marzo. La dispersione di calore sarà favorita dall’assenza del vento e dal cielo rigorosamente sgombero da nubi ma potrebbe essere l’ultima nottata dalle caratteristiche invernali della stagione, in perfetta linea con la data del calendario.

Temperature minime previste in Valpadana nella mattinata di domani, giovedì 21 marzo. Valori vicini allo zero nelle località interne di pianura:

In questo periodo dell’anno, i valori termici massimi, staccano di parecchi gradi le temperature minime, per questa ragione durante il pomeriggio la sensazione di tepore può essere molto gradevole. Questi sbalzi di temperatura sono normali durante la primavera, le nottate sono ancora abbastanza lunghe da favorire abbassamenti sensibili della temperatura ma il Sole alto a sufficienza da scaldare le temperature del pomeriggio.

Ad ogni modo, con la seconda metà della settimana, un nuovo anticiclone è previsto in netto rinforzo sull’Europa centrale. L’alta pressione coinvolgerà anche il Mediterraneo soprattutto a partire dal prossimo weekend, portando con sè un aumento delle temperature particolarmente sensibile soprattutto al nord. Sabato 23 e domenica 24 marzo, i valori massimi diurni potrebbero nuovamente superare la soglia dei +20°C nella Valpadana ma anche le temperature minime sono previste in aumento. La parentesi di freddo tardivo di queste ultime ore, sarà destinata a concludersi rapidamente.

Modello europeo, un nuovo anticiclone sull’Europa sabato 23 marzo, sono previste temperature particolarmente elevate al nord:

Nel lungo termine gli sviluppi del tempo atmosferico europeo rimangono molto incerti; il modello europeo ipotizza ancora un Vortice Polare piuttosto compatto, un evento che porterebbe il prolungamento di di un periodo stabile e piuttosto piatto, dal canto suo il modello americano ipotizza invece un cambio importante di circolazione verso scenari di tempo INSTABILE a partire dagli ultimi giorni di marzo.

Nei prossimi giorni sapremo comunicarvi con maggiore esattezza quale delle due strade verranno percorse dall’atmosfera.

Una stima delle temperature massime previste domenica 24, i valori potranno raggiungere la soglia dei +20°C in diverse occasioni:


Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO nazionali confronto DOPPIO clicca qui
Per le SUPER PREVISIONI METEO in Italia confronto QUADRUPLO clicca qui
Per le previsioni del tempo mondiali seleziona qui
Per le previsioni meteo in Europa passa qui
Per le previsioni nazionali seleziona qui
Per le previsioni meteo della tua regione passa qui
Per le previsioni meteo in TV clicca qua
Per le previsioni del tempo sui mari clicca qua
Per l’altezza della neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

 

Diversi siti Web danno cartine grafiche con molti parametri fra cui nuvolosità precipitazioni ecc…

Mai, tuttavia, a essere preso per come il vangelo, e anche questo si riferisce a ogni prodotto cioè postato, non semplicemente per le stime simboliche.

Per tempo atmosferico intendiamo il complicato delle condizioni meteorologiche che si contraggono, il minimo lo strato dell’atmosfera, in un dato momento istante e in specifico luogo; per “momento” consideriamo un breve intervallo periodo , che è spesso un giorno o più giorni.

Queste correnti d’aria fredda urtano con le Alpi svizzere, e in la Padania in questo momento c’è un forte aumento della temperatura.

Giovedì passaggio da ovest a oriente di un fronte perturbato debole con piogge notevolmente estese e lievi. Venerdì e Martedì venti occidentali in quota con qualche nuvola ma senza precipitazioni.

Sud: alcuni cloud tra Campania, Molise e Gargano senza fenomeni, sole illuminato o più velato l’altro lato della moneta regioni.

Dopodomani Giovedì 23 Luglio Nord : nuvolosità che si innalzano nel nord-ovest con un fenomeno debole nella sera , nevoso nelle Alpi a partire da 1500m, per lo più buono altrove. Temperature in slight declino, massime tra dodici e sedici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*