Previsioni meteo : aria fredda in arrivo dalla Russia, torna la neve a bassa quota!

Aria fredda in arrivo! Torna la neve a altezze bassissime al nord. Così cattivo tempo al centro-meridionale.

Previsioni meteo / I primi refoli freddi giunti dai Balcani hanno causato un generale declino delle temperature su tutta la nostra penisola e anche instabilità particolarmente incisiva su le aree del sud (vedi qui). In fin dei conti l’Italia è tornata a vivere temperature caratteristiche del periodo, in specifico al nord laddove si registrano minime fra 0 e 5°C e massime di poco maggiori a i 10°C. 
Il freddo non finisce qua, anzi raddoppia! Fra domani e l’inizio de la nuova settimana giungerà una nuova ondata di freddo che farà ulteriormente calare le temperature e regalerà anche le prime nevicate a bassa quota!

Tutto grazie ad un ampio campo di alta pressione che si sta sviluppando su la Scandinavia : questo alta pressione devierà le correnti “polari-continentali”, provenienti dalla Russia, sin verso l’Europa del centro laddove abbiamo un deciso declino delle temperature fra domani 18 novembre e lunedì 19. La massa d’aria fredda proveniente da le gelide lande russe porterà temperature anche più basse a i -2/-3°C su Germania, Svizzera, Austria, Polonia e grande parte dei Balcani centro-settentrionali. Parte di quest’aria fredda irromperà anche su le aree del nord Italia fra lunedì 19 e martedì 20, giusto nel corso di il transito di una esigua perturbazione carica di precipitazioni.

Circostanza per martedì 20 novembre

TORNA LA NEVE A BASSA QUOTA!

La massa d’aria fredda di origine russa irromperà sul Mediterraneo occidentale laddove innescherà la formazione di un vortice depressionario di bassa pressione che da le Baleari si muoverà rapidamente verso il mare Tirreno del nord, regalando piogge estese e nubifragi acquazzoni. Il cattivo tempo investirà grande parte del centro-meridionale Italia fra il dopopranzo e la serata di lunedì, tutto con un tempo non particolarmente freddo per merito del “richiamo piacevole” de la perturbazione. 
Durante de la giornata di martedì 20 il sistema frontale raggiungerà il nord Italia laddove eppure troverà aria certamente più fredda ne i bassi strati, mentre gradualmente abbandonerà il sud Italia e le isole Maggiori.

Grazie all’aria particolarmente fredda presente su le aree del nord, la neve scenderà sino a altezze relativamente basse : ci aspettiamo nevicate sin su i 200-300 m di quota su tutto il Nordovest (Valle d’Aosta, Piemonte, Emilia occidentale, Liguria e Lombardia), oltre i 500-600 m sul nord-est (ad eccezione delle vallate del Trentino Alto Adige e dell’alto Veneto, laddove potrebbe nevicare a altezze più basse). 
Non escludiamo locali fioccate anche a altezze di pianura sul Piemonte (globalmente fra torinese e cuneese) e sull’Emilia occidentale (fra piacentino e parmense) fra la nottata e la mattinata di martedì 20. Dal dopopranzo i eventi si esauriranno rapidamente a iniziare dai versanti più occidentali.
Dalla Romagna in giù la quota neve sarà certamente più alta così da portarsi anche oltre i 1500-2000 m sull’Appennino Centro-Sud


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*