PREVISIONI METEO: impennata delle temperature nel weekend, forti nubifragi acquazzoni in arrivo lunedì al nord

Una massa d’aria piuttosto calda di origine subtropicale africana, occuperà ne i prossimi giorni il bacino centro-orientale del Mediterraneo. Una vera e propria “lingua” d’aria rovente arriverà ad interessare il nostro Paese, con picchi di temperatura che, a la quota di circa 1500 m, arriveranno a sfiorare i +25°C. Questo sarà vero principalmente fra sabato e domenica su la Sardegna che attualmente è anche la regione che più di altre si gioca il primato per i valori più caldi di questa estate 2018, per lo meno sino ad ora. In linea generale al centro ed al sud in questo fine settimana i valori di temperatura potranno localmente superare la soglia dei +35°C, facendo classificare questa ondata di caldo come INTENSA.

Il bordo più esterno di questa bolla d’aria calda riuscirà ad espandersi sino a le aree del Nord ma qua i valori di temperatura al suolo saranno più contenuti e spesso intorno a la soglia dei +30°C.
 
Volgendo il nostro sguardo a gli sviluppi seguenti, appare oggi CONFERMATO un modifica significativo delle situazioni dell’atmosfera sull’Italia del nord lunedì 16 luglio. Il altro transizione perturbato sarà inserito nel contesto di una movimentazione piuttosto tesa di venti occidentali. La sua evoluzione pertanto sarà piuttosto lesta ma giusto per questo i eventi che ne potrebbero derivare avranno maggiori possibilità di risultare intensi ed incisivi. 

Volgendo lo sguardo al periodo consecutivo, l’Europa del centro ed orientale continuerà ad essere interessata da una movimentazione depressionaria di stampo oceanico. Con la sua parte più marginale, le masse d’aria più fresche in arrivo dall’oceano potrebbero facilmente interessare i bacini del Nord del Mediterraneo e pertanto le aree del nord Italia sarebbero incluse nella cosiddetta “striscia dei contrasti”, vale a dire nel sottile corridoio di separazione fra la movimentazione subtropicale e quella bene più fresca delle medie latitudini.

Per questo motivo, a fasi alterne ne potrebbero scaturire ancora nubifragi acquazzoni di forte impeto principalmente nella striscia alpina e prealpina, nonchè su le regioni pianeggianti attigui. 

Le situazioni dell’atmosfera risulterebbero più costanti al centro ed al sud, ove la maggiore copertura anticiclonica garantirebbe uno standard di tempo pienamente estivo, con valori di temperatura locamente elevati. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it

 

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia comparazione DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia comparazione QUADRUPLO clicca qua
Per le previsioni meteo globali clicca qua
Per le previsioni meteo in Europa clicca qua
Per le previsioni meteo in Italia clicca qua
Per le previsioni meteo de la tua regione clicca qua
Per le previsioni meteo televisive clicca qua
Per le previsioni meteo del moto ondoso clicca qua
Per l’quota de la neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*