Previsioni Meteo : prima il ciclone sul Tirreno, poi prossima settimana fredda irruzione dell’artico!

Clamorosi aggiornamenti per l’ultima parte di settembre. Prima il ciclone, poi freddo e cattivo tempo di stampo artico!

Previsioni meteo / La monotonia meteorologica che ha contraddistinto la prima metà di settembre sarà totalmente spezzata durante dei prossimi giorni poichè ci apprestiamo a vivere una fase certamente più dinamica e con tanti spunti di cui parlare.

Prima di tutto il probabile ciclone “simil tropicale” che potrebbe svilupparsi fra giovedi 20 e venerdi 21 fra Sardegna e Sicilia, nel mare Tirreno : questa perturbazione, di cui vi abbiamo parlato in questo articolo, risulterà abbastanza incisiva per le isole Maggiori laddove non escludiamo anche alluvioni lampo. Questo ciclone potrebbe evolversi in un TLC (tempesta simil tropicale) e scateare anche venti intensi fra Sardegna del sud e Sicilia centro-occidentale, ma attualmente l’ipotesi non è ancora confermata. Nondimeno, indipendentemente dalla sua “evoluzione”, il cattivo tempo quasi sicuramente ci sarà e sarà relativamente intenso su le isole Maggiori fra domani e venerdi! Sul resto del sud abbiamo solo isolati nubifragi acquazzoni qua e la, mentre via via che ci spostiamo verso nord il tempo sarà sempre più costante.
In tutto questo continuerà a fare caldo per il periodo, con temperature fra i 26 e i 30°C da nord a sud. Caldo che ci accompagnerà come minimo sino a sabato!

COLPO DI SCENA LA PROSSIMA SETTIMANA!

Abbiamo già accennato nei giorni scorsi ad un probabile cambio nella terza decade di settembre e a quanto parte le ipotesi stanno progressivamente trovando riscontri positivi nelle elaborazioni a medio-lungo termine.
A iniziare da domenica 23 ma principalmente da lunedi 24 potremmo assistere ad un’ondata di cattivo tempo di chiaro stampo tardo autunnale!
Trattasi di un’intensa perturbazione di origine dell’artico, carica di aria fredda per il periodo, che dal nord Europa rischia di fiondarsi sull’Italia apportando un abbassamento davvero sensibile delle temperature (anche di oltre 15/17°C), venti forti e freddi e cattivo tempo diffuso. 

Si tratta sicuramente di uno situazioni estremo ma l’ipotesi è vagliata da consistenti modelli esatti e considerando le attuali situazioni presenti fra Atlantico ed Europa non è assolutamente arbitraria. 
Questa perturbazione potrebbe dirimere definitivamente all’estate e traghettarci direttamente nel cuore dell’autunno principalmente a livello delle temperature. Naturalmente ci saranno ancora modifiche data la divario temporale, ma la fine dell’estate possiamo confermare che è sempre più vicina!


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*