Quali sono le situazioni che determinano CALDO INTENSO lungo il litorale della liguria?

Prendiamo in esame la condizione che si andrà a delineare ne i prossimi giorni e mettiamola a paragone con le dinamiche che avevamo avuto gli anni scorsi.

La carta sinottica del modello europeo capace per il prossimo fine settimana mostra un’alta pressione africana distesa su la nostra Peninsula con valori termici di circa 15° su la perpendicolare de la Liguria.

Balza subito all’occhio la bassa pressione presente su la penisola Iberica, unitamente a i geopotenziali non eccezionali su la nostra penisola e la direttrice de la risalita dell’alta pressione proveniente dall’Africa

Come si nota da le immagini, l’elevata pressione subtropicale si erge da sud ovest verso nord nord/est toccando solo marginalmente la Francia nel suo versante più orientale; la Spagna rimane viceversa in balia di una bassa pressione e i valori di pressione a nord delle Alpi non sono elevati.

La Liguria si incontra sul bordo occidentale de la illustrazione stabilizzante; in questo caso su la regione, le correnti al suolo si dispongono dai quadranti del sud che si presentano più umide, ma maggiormente più fresche poichè scorrono sovra al mare che attualmente oscilla fra i 19 e i 20°.

Con questa dinamica i picchi termici si registrano nelle vallate interne lontane dal mare, mentre su la costa non si hanno mai temperature elevate.

Lo scorso anno, in questo periodo, la condizione era bene diversa. Anche in questo caso era presente una rimonta dell’alta pressione africana con isoterme a 1500 m sempre intorno a + 15° su la perpendicolare della liguria.

La diversità riguarda la disposizione de gli elementi in campo: l’Europa occidentale(Portogallo, Spagna e Francia) sono abbracciate dalla risalita calda ed i massimi di pressione sono ubicati a nord delle Alpi,

L’Italia, paradossalmente, era interessata in maniera marginale dalla rimonta alto pressoria, ma si trovava nel tratto discendente dell’alta pressione identica.

Su la Liguria, stante i massimi di pressione a nord delle Alpi, soffiavano venti da nord favonici, provenienti dalla calda pianura del Po viceversa delle consuete brezze marinare che venivano inibite, restando confinate in mare.

L’ aria calda presente nel catino padano, stante la differenza di pressione, veniva risucchiata verso il Mare Della liguria, trovandosi indotta a superare l’ostacolo imposto dall’Appennino.

La massa d’aria in discesa dai monti montagnosi subiva una compressione perdendo buona parte de la sua umidità e riscaldandosi ulteriormente; la identica massa d’aria si presentava poi su la costa sotto forma di venti secchi anche intensi e caldi.

Quando si mostra questa condizione, la Liguria vive solitamente giornate di caldo canicolare a tratti molto intenso con temperature che valicano agevolmente i 30 gradi su la costa con picchi anche maggiori a 35° ne i casi più chiari.

 

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia paragone DOPPIO seleziona qui
Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia paragone QUADRUPLO seleziona qui
Per le previsioni meteo del globo seleziona qui
Per le previsioni meteo d’Europa seleziona qui
Per le previsioni meteo dell’italia seleziona qui
Per le previsioni meteo de la tua regione seleziona qui
Per le previsioni meteo televisive seleziona qui
Per le previsioni meteo del moto ondoso seleziona qui
Per l’quota de la neve seleziona qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*