Severo MALTEMPO, ciclone ciclonico fra Sardegna e Sicilia



Nelle ultime ore abbiamo assistito a lo sviluppo di un ciclone di Bassa Pressione a ridosso de la Sardegna. La dinamica meteo è consolidata: affondo perturbato su la Peninsula Iberica, espansione dell’aria fresca verso est, contrasti termici enormi con conseguente sviluppo di zone cicloniche accessorie.

Tali strutture vanno seguite con estrema attenzione, come bene sappiamo sono in grado di apportare piogge sino troppo considerevoli. Precipitazioni che assumo carattere perturbato, addirittura si tramutano in veri e propri nubifragi capaci di scaricare al suolo considerevoli quantità d’acqua in pochissimo tempo. Precipitazioni che si abbattono con simile veemenza non fanno altro che innescare allagamenti, ancor peggio inondazioni e dunque danni e disagi.

Attualmente sta ancora piovendo sull’alta Campania, su le coste laziali, fra Molise, Abruzzo e Marche, in parte anche sul Nord-ovest. Non sono piogge “estreme” e paiono destinate a dissolversi nelle prossime ore. Bene diversa la condizione in Sicilia, laddove già sono in atto dei forti rovesci e durante de la giornata prevediamo un severo peggioramento lungo la striscia costiera del sud. Qua potranno insistere piogge particolarmente copiose, con alto rischio di locali nubifragi e forti rovesci.

Il meteo peggiorerà sensibile pure in Sardegna, lungo la striscia orientale laddove nella seconda metà del giorno subentreranno piogge particolarmente copiose ed anche in questo caso non escludiamo la possibilità di forti rovesci e locali nubifragi.

La rotazione ciclonica del ciclone sta richiamando venti orientali o sudorientali, ovviamente più intensi fra le due Isole Maggiori e lungo la striscia tirrenica. A livello delle temperature cambierà poco o nulla, ovvero continueremo a registrare temperature certamente maggiori a le medie stagionali con picchi che localmente potranno sopraggiungere 25°C. Valori non certo adeguati all’autunno inoltrato.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*