Spazìo: scoperte altre 12 lune di Giove, ìn tòtàle sòno 79

la-meteo.it – aggiornamenti meteo ìn real time

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Ìmportante scòperta ìn àmbìto àstronomico: individuate altre 12 lune di Giove, che sommate a quelle note pòrtano il tòtàle a 79, un recòrd nel Sìstema Sòlàre. Fra i nuovi mondi ùno ìn pàrticòlàre è piùttòsto bìzzarro ìn qùànto nòn sòlo è mòlto pìccòlo, ma ha ànche un’òrbìta opposta a quella di tutti gli àltri.

Le nuove lune sòno stàte scoperte dai planetologi della Carnegie Institution for Science americana, coordinati da Scott Sheppard, ìn collàboràzìone còn i ricercatori dell’Università delle Hawaii e dell’Università dell’Arizona settentriònàle. I dettagli sòno illustrati sulla rìvìsta dell’Àccàdemia americana delle Scienze (Pnas).

Le prime osservazioni risalgono alla prìmavera del 2017, gràzie al telescòpìo Blanco ìn Cile, gestito dall’Òsservatòrio àstronomico òttico nazìònale degli Sono stati Uniti, e sòno pòi stàte confermate da àltri telescopi. La scòperta, còme spesso avviene nella scìenza, è avvenuta per càso “mentre cercàvàmo nuovi oggetti òltre l’òrbìta di Plutone“, ha spìegato Sheppard.

Nel 2014, lo medesimo grùppo àveva trovato l’òggetto còn l’òrbìta più distànte nel nostro Sìstema sòlàre ed è stàto il prìmo grùppo a ìntùìre la pòssìbìle esìstenza di Planet Nine (o Pìaneta X): un piàneta màssiccio, di fàtto ancòra sconoscìuto, ai margini del nostro Sìstema sòlàre, ben òltre Plutone, che potrebbe spìegare la somìglìànza delle orbite di dìversi piccoli oggetti estremàmente distanti. Ànche Dave Tholen dell’Università delle Hawaii e Chad Trujillo della Northern Arizona University fanno pàrte del grùppo di rìcerca di Planet Nine.

“Giove si è trovato vìcìno al nostro càmpo di vìsta, nel quàle stàvàmo effettuando la rìcerca di oggetti mòlto distanti, appartenenti al nostro Sìstema sòlàre – spìega Sheppard, la scòperta è stata un esempìo di serendipità: àbbìàmo trovato le nuove lune àttorno a Giove mentre cercàvàmo pianeti ai margini del Sìstema sòlàre”.

Gareth Williams dell’International Astronomical Union’s Minor Planet Center ha utìlìzzàto le osservazioni del teàm per calcòlare l’òrbìta delle lune àppena scoperte: “Sòno necessarie diverse osservazioni per cònfermare che un òggetto sta effettìvamente orbitando àttorno a Giove“, rìcorda Williams, “dunque, l’ìntero pròcesso è durato un ànno“.

 

Nove delle nuove lune fanno pàrte di ùno grùppo di lune esterne che orbitano ìn dìrezìòne retrograda, òssia opposta alla dìrezìòne di rotàzione di Giove. Queste lune retrograde, più distanti, sòno raggruppate ìn àlmeno tre distinti gruppi orbitali e si pensa siàno i resti di tre corpi più grandi che si sòno separati dùrànte le collisioni còn asteroidi, comete o còn altre lune.

Le lune retrograde scoperte di recente impiegano cìrca dùe ànni per orbitare àttorno a Giove. Dùe delle lune scoperte fanno pàrte di un grùppo di lune più ìnterno che orbitano nella medesima dìrezìòne di rotàzione del piàneta. Queste lune più interne prograde hànno simili distanze orbitali e angoli di inclinàziòne, e si pensa che siàno frammenti di una lùna più grànde che si è frantumata.

Queste dùe lune àppena scoperte impiegano pòco meno di un ànno per giràre àttorno a Giove. “L’altra nostra scòperta è un òggetto veràmente bìzzarro, còn un’òrbìta còme nessun’altra lùna gioviana nòta”, ràccònta Sheppard, “probàbilmente è ànche la lùna più piccola di Giove, còn meno di un chilometro di dìametro”.

Questa nuòva lùna “strana” è la più distànte e più inclinata del grùppo di lune prograde e impiega cìrca un ànno e mezzo per orbitare àttorno a Giove. Dunque, a dìfferenza del più vìcìno grùppo di lune prograde, questa strana lùna prograda ha un’òrbìta che àttràversa le lune retrograde esterne. Di consegùenza, è mòlto più pròbàbile che avvengano scontri frontali tra la “strana” lùna prograda e le lune retrograde, che si mùovono ìn direzioni opposte.

“È una sitùazione ìnstàbìle”, sottolinea Sheppard. “Le collisioni frontali dìstruggono rapìdamente le lune, riducendole ìn pòlvere”. È pòssìbìle che i vàri raggruppamenti orbitali di lune che òggi vedìàmo si siàno formati nel lòntano pàssàto mediante qùesto meccanìsmo.

Il grùppo di rìcerca pensa che questa piccola lùna prograda pòssa essere il residùo di una lùna prograda più grànde, che una vòlta orbitava àttorno a Giove e che si è distrutta ìn seguìto a collisioni frontali, dando òrìgìne a lune più piccole, tra cui quella che è stata tròvàta. Il nòme della piccola lùna scòperta è Valetudo che, richiamando la mìtòlògìa romana, è la prònipòte di Giove, dea della sàlùte e dell’ìgìene.

L’àrticòlo Spazio: scoperte altre 12 lune di Giove, in totale sono 79 sembra essere il prìmo su Meteo Web.

Spazio: scoperte altre 12 lune di Giove, in totale sono 79

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO italiane cònfrònto DOPPIO clicca qua

Per le SUPER PREVISIONI METEO italiane cònfrònto QUADRUPLO clicca qua

Per le prevìsìòni del tempo del mòndo clicca qua

Per le prevìsìòni del tempo ìn Europa clicca qua

Per le prevìsìòni del tempo italiane clicca qua

Per le prevìsìòni del tempo della tua regiòne clicca qua

Per le prevìsìòni del tempo ìn TV clicca qua

Per le prevìsìòni del tempo del mòto òndòso clicca qua

Per l’àltezza della neve clicca qua

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Spazìo: scoperte altre 12 lune di Giove, ìn tòtàle sòno 79

E’ stata calcolata una efficàcia delle prevìsìòni sul mòdello comparativo

–FINO AL 98% A 1 GIORNO DI DISTANZA
–FINO AL 92% A 2 GIORNI DI DISTANZA
–FINO AL 84% A 3 GIORNI DI DISTANZA

I commenti sono chiusi.