Zone del medio-basso Adriatico, l’Emilia e il nord ovest: REGINE de la neve in Italia

Il nord ovest, l’Emilia Romagna, il medio/basso Adriatico…e la neve! L’eccessiva divario non consente un abbraccio virtuale fra i 3 versanti se non per via delle nevicate. Ci pensano i bianchi fiocchi a mettere quasi “vicine” queste aree.

Quante volte, leggendo le previsioni, si rimarcano “probabili nevicate al nord ovest sino in pianura”, o “correnti del Nord potrebbero determinare nevicate sin su le coste del medio-Adriatico, su la Romagna e su la Puglia”.?

Sia bene chiaro, la neve è sempre la neve, ma le situazioni bariche che la generano sono assai diverse in questi versanti, anzi, una all’opposto dell’altra. Nondimeno, come si suol dire, “i poli opposti tendono ad attrarsi”.

Perchè nevica così sul nord ovest? Semplicemente perchè in pianura è presente un cuscino freddo che ne i mesi invernali staziona quasi a livello del suolo. Come si origina simile cuscino? Da le avvezzioni fredde che arrivano principalmente da est. Il freddo arriva e poi rimane incollato al suolo, poichè la area in questione è quasi per intero circondata da le alture.

Praticamente, il freddo una volta arrivato non può più scappare. Se una bassa pressione si piazza all’altitudine delle Baleari o sul Golfo del Leone, le correnti di Scirocco che soffiano sul suo bordo orientale interagiscono con il sopraddetto cuscino, dando luogo a nevicate abbondanti e durevole. Sul resto del nord e al centro, viceversa, lo Scirocco scalza precocemente tutto il freddo presente al suolo e le precipitazioni conseguenti risultano liquide, per lo meno in pianura.

Perchè nevica così sul medio-basso Adriatico e sull’Emilia Romagna? Perchè queste aree si trovano direttamente esposte a le correnti fredde da nord o da est. Dapprima tali correnti si presentano secche, ma passando sull’Adriatico si caricano di aria umida. Questa umidità viene poi convertita in precipitazione nevosa non appena la massa d’aria raggiunge il litorale.

Quando soffia il nord-est su queste aree può dunque nevicare sino in pianura. Se si origina una bassa pressione all’altitudine delle Marche la neve imbianca principalmente l’Emilia con cumulate importanti specialmente in Appennino. Lungo il Tirreno, viceversa, tali correnti arrivano scariche di umidità e conseguentemente le nevicate sono più rare.

Eh si…per il settore tirrenico (Toscana, Lazio prima di tutto) ce n’è sempre una! O lo Scirocco troppo caldo o le correnti da nord-est troppo secche. Vi facciamo vedere perchè questa area risulta essere molto meno nevosa riguardo al nord ovest, all’Emilia e al medio-basso Adriatico.

Ma può nevicare su la Toscana e sul Lazio? Certamente, con le avvezzioni di aria fredda dalla Valle del Rodano. Praticamente serve il celebre “Libeccio freddo” che si origina dall’invorticamento del Mistral del Rodano nelle vicinanze ad un minimo barico presente sul Mare Della liguria. L’aria in ingresso tuttavia deve essere davvero fredda, altrimenti il riscaldamento imposto dal Mare Tirreno può rovinare la festa e la neve trasformarsi in pioggia.

Su queste aree la neve può anche arrivare in seno a nuclei gelidi particolarmente attivi che scelgono come via di sfogo il Tirreno e non l’Adriatico. L’ultima precipitazione nevosa che si è avuta a Roma è originata giusto da uno di questi nuclei.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia comparazione DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia comparazione QUADRUPLO passa qui
Per le previsioni meteo globali passa qui
Per le previsioni meteo in Europa passa qui
Per le previsioni meteo dell’italia passa qui
Per le previsioni meteo de la tua regione passa qui
Per le previsioni meteo in TV passa qui
Per le previsioni meteo del moto ondoso passa qui
Per l’altitudine de la neve passa qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*