Proiezioni inverno 2019-2020 di La-meteo.it

Proiezioni inverno 2019-2020: basate su indici teleconnettivi e pattern storici

In particolare per sviluppare queste proiezioni il nostro staff ha utilizzato i pattern storici di geopotenziali, temperature e precipitazioni fino al 1850.

Le proiezioni si basano inoltre sui seguenti indici/eventi: NAO, AO, NAM, QBO, Nino/Nina, macchie solari e copertusa nevosa autunnale.

Queste proiezioni utilizzano un Mix proprietario di La-meteo.it di questi parametri e indici.

Nonostante il metodo di previsione sia assai complesso ed elaborato cercheremo di spiegare nel modo più semplice possibile i risultati ottenuti in modo che le previsioni siano fruibili dal maggior numero possibile di persone.

La carta prevista di anomalia di geopotenziale a 500 hPa per l’intero inverno (Dicembre 2019-Febbraio 2020) è la seguente:

Proiezioni inverno 2019-2020

E’ evidente una pressione inferiore alla norma proprio in prossimità dell’Europa centrale(situazione media invernale). Si nota inoltre una fascia di alte pressioni sul Nord Europa. Questa configurazione è favorevole a discese fredde sull’Italia settentrionale e l’Europa come si può vedere dalla zona in viola della cartina sottostante (anomalia di temperatura a 1500m)

Proiezioni inverno 2019-2020

Quindi l’inverno dovrebbe risultare più freddo della norma soprattutto sul Nord Italia ed Europa centro-settentrionale

Per i diversi mesi invernali (qui l’attendibilità scende un po’) avremo le seguenti proiezioni di geopotenziale:

Novembre:

anomalia geopotenziale 500 hPa

Proiezioni inverno 2019-2020

 

Dicembre 2019

Dicembre piuttosto instabile con possibili alcuni impulsi freddi da nord o nord-ovest. Possibile comparsa dell’anticiclone russo a nord-est

anomalia geopotenziale 500 hPa

Proiezioni inverno 2019-2020

 

Gennaio 2020

Alte pressioni di blocco intorno alla Groenlandia e sopra l’Artico con una bassa pressione sull’Europa centrale (situazione media). Gennaio complessivamente piuttosto freddo per alcune aree d’Europa

anomalia geopotenziale 500 hPa

Proiezioni inverno 2019-2020

 

Gennaio più freddo della norma sull’Europa centrale e settentrionale (aree blu nella cartina sopra)

Febbraio 2020

Alte pressioni di blocco ad alta latitudine tra Groenlandia e Scandinavia mentre la bassa pressione sull’Europa centrale. Questo ci porta ad un aumentato rischio di venti orientali e di condizioni freddo / invernali su buona parte d’Europa

anomalia geopotenziale 500 hPa

Proiezioni inverno 2019-2020

Febbraio piuttosto più freddo della norma su buona parte d’Europa (aree blu-viola nella cartina sopra)

Vogliamo sottolineare che per quanto riguarda le proiezioni mensili l’attendibilità è molto inferiore rispetto alla proiezione media dell’intero inverno.

Abbiamo riscontrato gli anni scorsi come l’anomalia mensile effettivamente riscontrata possa essere una media di quella prevista per il mese eventualmente mediata con quelle del mese precedente e sucessivo (Ma qui il discorso si farebbe troppo tecnico e preferiamo evitarlo in questa sede). Quindi non è escluso un potenziale coinvolgimento freddo anche di dicembre qualora le dinamiche di stratwarming siano anticipate (possibilmente la seconda parte di dicembre).

 

Proiezioni inverno 2019-2020: Pattern precipitativo europeo

Mettendo insieme tutti gli inverni con un pattern precipitativo autunnale simile sull’Europa occidentale si ottiene sostanzialmente un geopotenziale a 500 hPa non molto differente da quello visto in precedenza. Quindi possiamo considerare questa una conferma del possibile trend invernale. Questi inverni sembrano molto perturbati con precipitazioni sopra la media ma anche con un potenziale freddo a causa di alte pressioni di blocco alle latitudini settentrionali (tra scandinavia e groenlandia).

Proiezioni inverno 2019-2020

 

Proiezioni inverno 2019-2020:  QBO

Per quanto riguarda la QBO siamo in una fase a venti occidentali tra i 15 e i 25km di altezza (zone marroni del grafico sottostante) ma in evoluzione verso venti orientali che è già iniziata in stratosfera (sopra i 25 km) e in estensione anche alle fasce sottostanti nei mesi invernali.

Quindi fase occidentale della QBO in transizione verso condizioni prima neutre e poi orientali della QBO (questo nel 2020)

Proiezioni inverno 2019-2020

Proiezioni inverno 2019-2020: NAO

Abbiamo avuto sei mesi NAO consecutivi negativi da maggio a ottobre. Ciò è accaduto solo poche volte dal 1950 con NAO continuamente negativi da maggio a ottobre nel 1952, 1998, 2001, 2010 e 2012.

Questo sembra favorire alte pressioni di blocco a nord. Centri di alta pressione sulla Groenlandia con bassa pressione in tutta l’Europa centrale. Questi Dicembri potrebbero quindi essere freddi e invernali.

Tutti gli inverni combinati a seguito di un NAO negativo da maggio a ottobre sembrano potenzialmente abbastanza freddi con il blocco del nord attraverso la Groenlandia e l’Artico mentre una bassa pressione è al di sotto del blocco attraverso l’Europa centrale.

 

Assenza di una forte Nina o Nino

se ne conclude un effetto trascurabile

Minimo Solare

Il minimo solare continua. Non ci sono macchie solari visibili sul disco solare sul nostro lato del disco, quindi l’attività solare è a livelli molto bassi e rimarrà a livelli molto bassi per il prossimo futuro.

Risultati immagini per minimo solare Proiezioni inverno 2019-2020

copertura nevosa siberiana intermedia

La copertura nevosa è diminuita in tutta la Russia occidentale rispetto alla scorsa settimana, ma è aumentata in tutta la Scandinavia. Guardando indietro negli anni passati fino al 1998, possiamo vedere che la copertura nevosa eurasiatica per questo punto nel 2019 è in tendenza ma probabilmente abbiamo più neve della media sulla Scandinavia.

 

Situazione stratosferica e venti a 10hPa 60N

Abbiamo una forte disconnessione tra ciò che sta accadendo nella stratosfera sull’Artico ( forte vortice polare) e la troposfera ( segnali di blocco a nord)

Gli ensemble GFS prevedono una massiccia deaccelerazione dei venti zonali nelle prossime due settimane e le tre o quattro corse CFS v2 prevedono un’inversione dei venti zonali attraverso un probabile improvviso riscaldamento stratosferico (SSW) durante dicembre-gennaio

Proiezioni inverno 2019-2020

CONCLUSIONI

Concludendo ci aspettiamo un inverno più freddo della media su buona parte dell’Europa (soprattutto gennaio e febbraio) con un possibile stratwarming con effetti gelidi per l’Europa. A nostro parere la mappa che meglio rappresenta le anomalie di geopotenziale 500 hPa per questo inverno (dicembre-febbraio) è quella qui sotto riportata

Proiezioni inverno 2019-2020

E l’anomalia di temperatura a 1500 m quella qui sotto presentata per lo stesso periodo (dicembre-febbraio)

Proiezioni inverno 2019-2020

 

Lo Staff di La-meteio.it

Vi raccomandiamo di consultare anche:

Stratwarming 2019…Primi movimenti in stratosfera!

Inverno 2019-2020: le migliori previsioni stagionali

Previsioni stagionali inverno 2019-2020

 

Seguite tutti gli aggiornamenti anche sul nostro nuovo gruppo facebook:

Stratwarming 2019...

https://www.facebook.com/groups/137313103830879/

E iscrivetevi numerosi!!!

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO italiane cònfrònto DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO italiane cònfrònto QUADRUPLO clicca qua
Per le previsiòni meteo globali clicca qua
Per le previsiòni meteo d’Europa clicca qua
Per le previsiòni meteo italiane clicca qua
Per le previsiòni meteo della tua regìòne clicca qua
Per le previsiòni meteo ìn TV clicca qua
Per le previsiòni meteo del mòto òndòso clicca qua
Per l’àltezza della neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero ìnteressàre ànche:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.